Italia-Austria, le dichiarazioni pre-partita di Mancini: “Wembley è un privilegio. L’Austria non è da sottovalutare”

Il CT della Nazionale ha parlato in vista della sfida contro l’Austria, valida per gli ottavi di finale di Euro 2020.

Roberto Mancini
Roberto Mancini, c.t della nazionale Italiana

Adesso inizia un nuovo torneo. Con queste parole Roberto Mancini aveva già, nelle giornate precedenti, infiammato e responsabilizzato l’ambiente azzurro in vista del match degli ottavi di finale di Euro 2020 contro l’Austria.

L’euforia di un girone passato con numeri da record è ancora tanta ma, allo stesso tempo, l’Italia non dovrà farsi prendere dall’eccessiva superbia di avere i favori del pronostico e dovrà rispettare al meglio l’avversario da affrontare.

L’Austria, a detta del CT azzurro, protagonista nella conferenza stampa pre-partita, è una squadra tosta e di grande talento, dunque sarebbe gravissimo pensare di sottovalutare il valore di una rappresentativa che ha passato il proprio girone da seconda ed è pronta a stupire.

Tra i tanti retroscena c’è anche quello riguardante gli eventuali calci di rigore con gli azzurri che avrebbero, almeno sulla carta, scelto i cinque possibili rigoristi nel caso la partita si protrarrà oltre i 120 minuti. Dovrebbero essere Jorginho, Immobile, Acerbi, Berardi e Bonucci gli indiziati e la presenza di Acerbi fa capire come non ci sia nessuna speranza per un recupero lampo di Giorgio Chiellini.

Mancini è focalizzato sul vero obiettivo che questa squadra ha, ovvero quello di migliorare e tornare ad imporre la propria storia nel firmamento del calcio per Nazioni e tutto partirà dalla suggestiva sfida da giocare al Wembley Stadium.

Lo stadio di Londra, che sarà anche il palcoscenico della finale di Euro 2020, è un privilegio da non sottovalutare per la nostra Nazionale. Mancini ricorda come bisognava guadagnarsi sul campo e con tanta determinazione la prima sfida londinese e che uno stadio del genere non è altro che un giusto premio al lavoro fatto.

Ci saranno 25mila spettatori e sarà importante avere coscienza del fatto che, se l’Italia vorrà approdare alla “vera” sfida del Wembley, ovvero la finale, dovrà superare, prima di tutto l’Austria.

In conferenza, Mancini non ha voluto svelare la tattica degli azzurri, ne quali saranno gli interpreti di domani, ma Verratti dovrebbe giocare, al 99%, come titolare a discapito di Locatelli.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus