Gran Premio di Olanda di F1: caratteristiche del circuito di Zandvoort

Il Gran Premio d’Olanda è tornato. Sembra incredibile ma vero, dopo una pausa durata la bellezza di 35 anni eccoci tutti qui di nuovo pronti per assistere ad una gara di F1 tenutasi sul Circuito di Zandvoort. Questo tracciato, infatti, è stato ufficialmente annunciato come una delle “new entries” di questa stagione, che si presenta non solo interminabile ma anche piena di emozioni e tante novità, che siano “prime volte”, come il circuito di Hanoi in Vietnam o vecchi amici, come questo circuito.

Presentiamo a chi non si fosse trovato nel 1985 ad assistere a quello che fu l’ultimo GP disputato qui e ricordiamo anche a chi invece c’era qualche informazione riguardante Zandvoort. Ovviamente il tutto aggiornato con le ultime modifiche e record.

Gran Premio d’Olanda: Caratteristiche e storia del circuito di Zandvoort

La nuova conformazione del circuito di Zandvoort, dove spicca l’immancabile curva Tarzan

Il circuito di Zandvoort si trova sull’omonima cittadina, abbarbicata dolcemente sulle sponde del Mar Nero. Proprio in questo scenario sognante si apre una storia affascinante, fatta di guerre fra piloti di tutte le epoche e di guerre, tristemente famose e purtroppo non sportive. Zandvoort ha il suo circuito già nel 1939, anno della sua inaugurazione. Purtroppo la sua costruzione fu però interrotta dallo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, che rimandò la sua ultimazione al 1948.

Il primo Gran Premio di Formula 1 d’Olanda che si tenne lì fu nel 1952, e ci rimase per trenta edizioni, fino all’ultima nel 1985, e si tenne in maniera regolare, tranne per alcune stagioni (’54, ’56, ”57 e ’78). La particolarità di questo tracciato sta nelle sue curve molto strette, fra cui l’epica Curva Tarzan, che rendono difficile correre per i piloti e principalmente sorpassare. Inoltre, in passato l’Olanda è stata tristemente famosa per la sua pericolosità, che portò alla morte due piloti: Piers Courage nel 1970 e Roger Williams nel 1973. Da allora i piloti chiesero una maggiore sicurezza, ed i lavori furono effettuati allora e sono stati effettuati in questi giorni, ma la pista è e rimane una delle più pericolose ed intriganti della storia.

  • Lunghezza: 4.307 metri
  • Curve: 14
  • Inaugurazione: 1939
  • Record giro: 1′ 19″ 511
  • Realizzato da : Max Verstappen, su Red Bull RB8 il 21 maggio 2017 durante un’esibizione.

Il circuito delle prime e delle ultime volte

Chi ricorda o ha sentito parlare di Zandvoort non può che esser felice all’idea del ritorno di uno dei circuiti storici più appassionanti della F1. Questo è un circuito intriso di avventure, di prime e di ultime volte. Ha visto infatti vincere per la prima volta Ascari su Ferrari nel 1952 e fare il bis l’anno successivo, Jim Clark sulla Lotus, ha assistito James Hunt portare a vincere per la prima volta la Heskett nel 1975 e Mario Andretti vincere il GP d’Olanda del 1978 al volante della sua Lotus. é anche tuttavia il circuito delle ultime volte: la sua ultima edizione del 1985 coincise con l’ultima vittoria di Niki Lauda, che proprio qui concluse la sua straordinaria carriera.

Gli occhi di Niki Lauda nel GP d’Olanda del 1985.

Zandvoort è stato teatro di emozioni, come quando Gilles Villeneuve forò la sua posteriore sinistra e fece un giro intero su tre ruote e questo circuito ha visto passare tanti campioni e tanti periodi, come la Guerra Mondiale nell’epoca del Nazismo. Ora si ricomincia da zero: Zandvoort si è svegliato e accoglierà nuove storie e nuove avventure.

Albo d’Oro Gran Premio d’Olanda:
1952  Alberto Ascari  Ferrari
1953  Alberto Ascari  Ferrari
1955  Juan Manuel Fangio  Mercedes-Benz
1958  Stirling Moss  Vanwall
1959  Jo Bonnier  BRM
1960  Jack Brabham  Cooper-Climax
1961  Wolfgang von Trips  Ferrari
1962  Graham Hill  BRM
1963  Jim Clark  Lotus-Climax
1964  Jim Clark  Lotus-Climax
1965  Jim Clark  Lotus-Climax
1966  Jack Brabham  Brabham-Repco
1967  Jim Clark  Lotus-Ford
1968  Jackie Stewart  Matra-Ford
1969  Jackie Stewart  Matra-Ford
1970  Jochen Rindt  Lotus-Ford
1971  Jacky Ickx  Ferrari
1972
1973  Jackie Stewart  Tyrrell-Ford
1974  Niki Lauda  Ferrari
1975  James Hunt  Hesketh-Ford
1976  James Hunt  McLaren-Ford
1977  Niki Lauda  Ferrari
1978  Mario Andretti  Lotus-Ford
1979  Alan Jones  Williams-Ford
1980  Nelson Piquet  Brabham-Ford
1981  Alain Prost  Renault
1982  Didier Pironi  Ferrari
1983  René Arnoux  Ferrari
1984  Alain Prost  McLaren-TAG Porsche
1985  Niki Lauda  McLaren-TAG Porsche

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Silvia Giorgi

Informazioni sull'autore
Classe 1990, mi sono laureata in Lingue a Bari (ne parlo 4) e appassionata di sport da sempre (ho fatto equitazione per un bel po'). Sin da bambina ho sempre avuto il sogno di diventare una giornalista sportiva. Gli sport che amo di più sono equitazione, pattinaggio su ghiaccio e il motorsport a 360 gradi. Il mio preferito? La Formula 1, ovviamente.
Tutti i post di Silvia Giorgi