Genoa – Parma Streaming Live Serie A 15 Aprile 2015

Roberto Donadoni
Roberto Donadoni

Alle ore 18.30 al Ferraris di Genova andrà in scena Genoa – Parma, recupero della venticinquesima giornata del campionato di Serie A.

Genoa – Parma: orario diretta tv

La partita Genoa – Parma sarà visibile sia per coloro che possiedono un abbonamento Mediaset Premium sia per coloro che ne possiedono uno Sky.
Se rientrate tra i primi, la gara sarà visibile su Premium Calcio (can. 370), mentre sulla seconda piattaforma sarà visibile su Sky Calcio 1 (can. 252). Il calcio d’inizio, lo ripetiamo, avverrà alle ore 18.30; l’incontro, però, sarà preceduto da un ampio pre-partita nel quale potrete seguire la preparazione degl atleti, dagli spogliatoi al fischio che sancirà l’avvio del match.

Genoa – Parma: Streaming

Potrete seguire l’incontro Genoa – Parma anche in streaming gratuitamente su Premium Play e Sky Go: una possibilità interessante per tutti coloro che, lontani dalla tv casa, sono in possesso di un PC, tablet o smartphone.

Il suggerimento che vi diamo, se scegliete questa opzione, è quello di assicurarvi di possedere una buona velocità di connessione.

Formazioni Genoa – Parma

QUI GENOA -Dopo la confortante quanto rigenerante vittoria di sabato contro il Cagliari di Zeman, il Genoa di Gasperini ricomincia ad intravedere qualche spiraglio di Europa: sarà importante, se non addirittura decisiva, la sfida odierna in cui, tra le mura amiche, è vietato sbagliare.

Pochi dubbi di formazione per il mister, il quale riconfermerà il consueto 3-4-3, vero e proprio marchio di fabbrica di una carriera macchiata soltanto dal fallimento avvenuto sulla panchina dell’Inter. Restano a casa i soli Perin (dovrebbe rientrare per la trentaduesima giornata), Ariaudo (stagione finita per l’ex Sassuolo) e Tino Costa (ne avrà ancora per una quindicina di giorni).
Venendo alla probabile formazione con la quale i rossoblu scenderanno in campo, in porta verrà confermato il talentuoso Lamanna, prodotto del vivaio ligure e dotato di enorme talento. Il trio di difesa sarà quello delle grandi occasioni, con Roncaglia a destra: l’ex Fiorentina, dopo i pesanti errori che hanno caratterizzato l’inizio del 2015, sembra aver ritrovato lo smalto migliore e, per questo motivo, verrà schierato a destra. Dalla parte opposta ci sarà spazio per il francese De Maio, sempre più nel mirino delle big del nostro campionato e non solo, mentre al centro agirà Burdisso, il quale garantirà esperienza al reparto. A centrocampo, vera e propria zona nevralgica del campo, Edenilson ricoprirà il ruolo di ala destra, mentre dalla parte opposta avrà spazio il più difensivo Marchese; la coppia centrale, invece, sarà composta dall’incontrista Rincon e dal talentuoso Bertolacci, chiamato a dettare i ritmi di gioco. In avanti agirà il tandem delle meraviglie: si parte con Iago Falqué, che sembra aver trovato in questa squadra la realtà ideale per esplodere definitivamente ed affermarsi. Si prosegue con Niang il quale, dopo il gol di domenica, ritorna titolarissimo vincendo il ballotaggio con Borriello (crediamo, tuttavia, che l’ex Roma avrà spazio durante l’incontro) per finire, poi, con Perotti a sinistra. L’ex Siviglia, come spesso è accaduto in questa stagione, vincerà il ballotaggio con Lestienne.

QUI PARMA – Qualche problema di formazione in più rispetto a Gasperini lo ha mister Donadoni che, dopo la strabiliante quanto inaspettata vittoria casalinga di sabato contro la Juventus, prova a concedere il bis in trasferta tentando di ripetere quanto accaduto al Tardini.
Oltre a Biabiany (per lui è ormai cosa fatta la rescissione del contratto, restano da limare gli ultimi dettagli) non sono stati convocati per questa delicatissima sfida gli indisponibili Galloppa (stagione finita per lui) e Mariga (rientro previsto domenica prossima).

Per quanto sarà possibile, l’idea del mister sarebbe quella di riproporre in toto la formazione che ha sconfitto i bianconeri.
Nel 3-5-2 d’ordinanza, in porta ci sarà Mirante, vera e propria saracinesca nelle ultime uscite in una stagione travagliata sia in campo che -soprattutto- nei tribunali; il trio di difensori centrali sarà composto da Santacroce a destra, che ha risolto i problemi fisici che ne hanno limitato l’utilizzo nella prima parte di stagione, mentre a sinistra agirà Feddal, tra i migliori dell’ultima uscita; al centro agirà capitan Lucarelli, vera e propria bandiera dentro e fuori dal campo grazie ad una personalità ed un attaccamento alla maglia ormai difficili da trovare nel calcio moderno. La folta schiera di centrocampisti prevede largo a destra il talentuoso Varela, dalla parte opposta Gobbi, mentre il trittico di interni sarà composto dal giovanissimo quanto fenomenale José Mauri, dal tuttofare Nocerino e dall’estroso Jorquera. In avanti, a fianco dell’intoccabile Belfodil, Ghezzal dovrebbe vincere il ballottaggio con Coda.

 

PROBABILI FORMAZIONI GENOA – PARMA

Genoa (3-4-3): Lamanna; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Edenilson, Rincon, Bertolacci, Marchese; Iago Falqué, Niang, Perotti.
(A disp. Sommariva, Izzo, Tambè, Parente, Mandragora, Berdich, Kucka, Diego Laxalt, Lestienne, Pavoletti, Boriello.) All. Gasperini.

Parma (3-5-2): Mirante; Santacroce, Lucarelli, Feddal; Varela, José Mauri, Jorquera, Nocerino, Gobbi; Ghezzal, Belfodil.
(A disp. Iacobucci, Bajza, Cassani, M. Esposito, Costa, Prestia, I.Taider, Lila, Lodi, Coda, Haraslin, Palladino.) All. Donadoni.

Francesco Bergamaschi

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Francesco Bergamaschi

Informazioni sull'autore
Frequenta il terzo anno della facoltà di Scienze della Formazione presso l'Università Cattolica di Piacenza. Tifoso della Juventus, è anche e soprattutto appassionato di calcio giovanile e serie minori.
Tutti i post di Francesco Bergamaschi