Formula 1, si corre a Suzuka fino al 2024

La FIA annuncia di aver trovato un accordo con i promoter della corsa giapponese per estendere il contratto fino al 2024. Resta così in calendario uno degli appuntamenti storici del Mondiale.

La Formula Uno rimane in Giappone, sul circuito di Suzuka, almeno fino al 2024. È di oggi l’annuncio della FIA che riporta la notizia dell’accordo raggiunto con Mobilityland Corporation, ente promotore dell’evento, per ospitare le gare anche nel prossimo triennio.

“Il circuito di Suzuka, situato 50 Km a Sud-Est di Nagoya, la terza città del Giappone – si legge nella nota – è uno dei preferiti dai piloti e dal pubblico, sede di grandi momenti nella storia della Formula Uno. Il famoso circuito a otto curve è apparso in calendario sin dal 1987, anno del primo GP del Giappone. Da allora si è corso qui 11 volte”.

La Federazione Internazionale ci ha tenuto a rimarcare l’importanza strategica che una tappa come il Giappone rappresenta per il mondo delle corse: L’accordo raggiunto con Mobilityland è parte di un progetto a lungo termine per far crescere questo sport in Asia. Il Giappone ha un’avida base di fan, e il giovane talento Yuki Tsunoda è diventato, quest’anno, il primo pilota giapponese a correre in Formula 1. Continueremo a lavorare con i promotori dell’evento per aumentare la popolarità di questo sport in Giappone”.

Soddisfazione anche nelle parole di Stefano Domenicali, Ceo della F1: “Sono davvero compiaciuto che la Formula 1 correrà a Suzuka ancora per i prossimi tre anni. Suzuka occupa un posto speciale nella mente e nei cuori di tutti gi appassionati, avendo ospitato ben 11 Gran Premi e alcuni momenti leggendari nella storia del motorsport. L’accordo fa parte di una strategia a lungo termine per far crescere questo sport in Asia, e ci fa piacere poter continuare a lavorare con Mobilityland. Ringraziamo mister Tanaka e la sua squadra per gli sforzi profusi ai fini di tale accordo e promettiamo di impegnarci con loro per la crescità della popolarità e dei fan della Formula 1 qui in Giappone”.

C’è entusiasmo anche da parte del comitato organizzatore, rappresentato dal presidente di Mobilityland Kaoru Tanaka: “Come risultato di ripetute negoziazioni con la Formula Uno, abbiamo raggiunto un accordo per ospitare l’evento dal 2022 in avanti. Ci teniamo ad esprimere la nostra più sincera gratitudine nei confronti della Formula Uno, Stefano Domenicali in testa, per la grande comprensione dimostrata durante le trattative. Ci impegneremo ancora, insieme alla città di Suzuka e ai residenti della prefettura di Mie, per far crescere la cultura e l’attrattiva del Motorsport”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus