Ferencvaros-Juventus, Pirlo: “Qui per vincere. La nostra idea di calcio non cambierà”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Champions League contro gli ungheresi del Ferencvaros. Il tecnico ha dichiarato senza mezzi termini che la Juventus è a Budapest per prendersi i tre punti.

Domani alle ore 21:00 presso la Groupama Arena di Budapest la Juventus affronterà i padroni di casa del Ferencvaros nella terza giornata della fase a gironi di Champions League.

Dopo la sconfitta subita contro il Barcellona, la Juventus è obbligata a prendersi i tre punti contro la formazione ungherese per iniziare a blindare la qualificazione agli ottavi di finale. Con una vittoria, e conseguente vittoria del Barcellona sulla Dinamo Kiev, i bianconeri si porterebbero già a +5, con possibilità di chiudere ogni discorso nella partita di Torino.

Quella che si presenterà sul prato della Groupama Arena di Budapest sarà una Juventus vogliosa di prendersi i tre punti, parola di Andrea Pirlo. L’allenatore bianconero ha presentato questa sera la sfida di domani contro la formazione ungherese, dichiarando come voglia portare a casa i tre punti in una città come quella ungherese: “È una bellissima città e ci sono stato altre volte per giocare e quindi la ricordo sempre con piacere, ma siamo venuti qua per giocare a calcio e per vincere la partita, quindi l’importante per noi è vedere lo stadio, il campo e concentrarsi su quello che sarà domani sera”.

Come sottolineato anche da Cuadrado, anch’egli presente in sala stampa, la sconfitta netta per quanto visto in campo contro il Barcellona è stata un bel ceffone per la squadra. Pirlo, però, ha sottolineato come non snaturerà il suo modus operandi e che gli ha dato degli spunti importanti sui quali lavorare. Il tecnico bianconero ha affermato l’idea gioco della squadra rimarrà sempre la stessa nonostante possano esserci dei cambi: Mckennie ha svolto lo stesso ruolo che aveva fatto Ramsey e Kulusevski in altre partite. A Cesena mi sembrava la soluzione migliore per allungarli soprattutto dalla parte di Cuadrado e avere un appoggio sempre costante quando aveva la palla lui per attaccare lo spazio. Domani magari ci sarà spazio per qualcun altro ma la nostra idea di calcio non cambierà“.

Per Pirlo, il Ferencvaros non va sottovalutato. Secondo l’allenatore bianconero, infatti, gli ungheresi sono superiori alla Dinamo Kiev sotto certi aspetti e la partita di domani non è affatto scontata. In Champions League gare facili non esistono ed anche domani Pirlo sa che sarà così: “Abbiamo studiato questa squadra che gioca bene a calcio con personalità e abbiamo visto le partite anche che ha giocato in Champions e non meritava quel passivo a Barcellona e ha fatto una buona partita anche  contro la Dynamo Kiev quindi è una squadra da temere perché ha buone trame di gioco. Giocatori veloci e aggressivi quindi dobbiamo rispettarli perché tutte le partite in Champions sono difficili e i tre punti contro il Ferencvaros contano come quelli contro il Barcellona“.

Come già accaduto a Kiev, anche a Budapest non ci sono restrizioni per quanto riguarda i tifosi e domani lo stadio si preannucia una bolgia. Pirlo ha dichiarato come questo fattore possa anche essere visto in maniera positiva, visto che i tifosi avversari incitando la propria squadra alzano anche l’attenzione difensiva: “Quando sentì la gente pronta ad incitare la squadra avversaria può alzare l’attenzione e soprattutto nella fase difensiva e risvegliare qualche giocatore che sta pensando ad altro, quindi è un fattore positivo per tutti noi e per la gente“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei