F1, Risultati Gara Gran Premio Giappone 2013: ordine d’arrivo e classifica

Vettel a un passo dal titolo, Alonso chiude quarto

L’ordine d’arrivo della gara e le classifiche mondiali piloti e costruttori dopo il Gran Premio del Giappone 2013, circuito di Suzuka

Sebastian Vettel (GETTY IMAGES)

Sebastian Vettel è il vincitore della ventottesima edizione del GP del Giappone di Formula 1; il tre volte campione del mondo ha condotto la sua Red Bull per la terza volta consecutiva al successo sul circuito di Suzuka, un tracciato che, evidentemente, si adatta in maniera particolare alle caratteristiche della monoposto austriaca. Gara strategicamente perfetta quella dell’iridato, capace di superare il compagno di squadra Webber, poleman e giunto al secondo posto, sfruttando la sosta in più dell’australiano. Sul podio assieme ai due piloti della scuderia tedesca ecco il francese della Lotus Romain Grosjean, autore di una splendida gara che lo ha visto in testa per diversi giri.

Conquista del quarto titolo mondiale rimandata per Vettel, visto che il quarto posto finale della Ferrari di Alonso non gli consente ancora di poter festeggiare matematicamente l’iride. Festa che, comunque, potrà scattare nel prossimo gran premio, quello dell’India in programma tra due settimane, quando anche un quinto posto consentirà al tedesco di laurearsi nuovamente campione del mondo. Per Vettel quella giapponese è stata la trentacinquesima vittoria in carriera, la nona stagionale giunta al termine di una gara non dominata come successo in altre occasioni, ma vinta grazie alla strategia e alla costanza della Red Bull numero 1. Da segnalare il ritiro dopo pochi giri di Lewis Hamilton.

LA GARA

Grande caos alla partenza: due i contatti, il primo mette subito fuori gioco la Caterham di van der Garde e la Marussia di Bianchi, mentre nell’altro incidente si toccano Hamilton e Vettel. Ad avere la peggio è l’inglese della Mercdes, che si ritrova con uno pneumatico bucato che lo costringe al rientro ai box; per il campione del mondo, invece, qualche problema all’ala posteriore. Davanti, intanto, Grosjean ha superato Webber, prendendo la testa della gara. Posizioni congelate, con Alonso che non riesce a superare Felipe Massa; Hamilton, intanto, al giro numero sette è costretto al ritiro per problemi sulla sua vettura. Primo pit stop attorno al tredicesimo giro: al ritorno in pista è ancora la Lotus di Grosjean a mantenere la testa della corsa, mentre Rosberg è costretto a un drive through per una manovra effettuata in corsia dei box. L’attacco di Alonso a Massa si concretizza al giro 21, quando lo spagnolo supera Massa e si porta momentaneamente in quinta posizione, mentre davanti i primi tre della gara hanno congelato le posizioni.

Secondo pit stop per Webber, costretto a cedere la seconda piazza al compagno di squadra Vettel, che si porta all’inseguimento del primo della classifica Romain Grosjean, Poco dopo, però, il francese è costretto anch’egli alla seconda sosta, consentendo all’iridato di portarsi in prima posizione, mentre nelle retrovie Massa e Ricciardo sono costretti a un drive throug. Sosta numero due anche per Vettel che arriva puntualmente al giro numero 38; al ritorno in pista il pilota della Red Bull di trova alle spalle di Grosjean secondo e di Webber, che tuttavia deve ancora fermarsi per una terza volta. Vettel è scatenato: sfruttando le gomme fresche supera la Lotus di Grosjean e si porta in prima posizione, sfruttando proprio la citata sosta del compagno di box. Piccola soddisfazione anche per Alonso, che riesce a superare Huilkenberg e a portarsi in quarta posizione. Davanti, invece, Webber sopravanza nel finale Grosjean per firmare la doppietta Red Bull. Posizioni invariate: primo Vettel, poi Webber e Grosjean.

L’ordine d’arrivo del GP del Giappone 2013 (prime posizioni)

Ordine d’arrivo

Pilota

Scuderia

1  Vettel  Red Bull
2  Webber  Red Bull
3  Grosjean  Lotus
4  Alonso  Ferrari
5  Raikkonen  Lotus
6  Hulkenberg  Sauber
7  Gutierrez  Sauber
8  Rosberg  Mercedes
9  Button  McLaren
10  Massa  Ferrari

Classifica piloti: Vettel 297, Alonso 207, Raikkonen 177, Hamilton 161, Webber 148, Rosberg 126, Massa 90, Grosjean 87, Button 60, Hulkenberg 39, Di Resta 36, Sutil 26, Perez 23, Ricciardo 18, Vergne 13, Maldonado 1.

Classifica costruttori: Red Bull 445, Ferrari 297, Mercedes 287, Lotus 264, McLaren ,83 Force India 62, Sauber 45, Toro Rosso 31, Williams 1.

Michele Pannozzo

 

Seguici su Telegram

Rimani aggiornato sulle ultime novità, i Pronostici Scommesse e i migliori Bonus Bookmaker.

I migliori Bookmaker

I migliori siti di Scommesse in Italia

Caratteristiche:
Scommesse e Casinò
BONUS FINO A 1.315€

Puoi giocare solo se maggiorenne. Il gioco può causare dipendenza patologica.

Caratteristiche:
Bonus Sport
15€ FREE

+ FINO a 300€ di BONUS sul PRIMO DEPOSITO

Caratteristiche:
Fino a 500€ Bonus Sport
+250€ Play Bonus Slot al primo deposito

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Informati su Probabilità di Vincita

Caratteristiche:
Offerta di Benvenuto
Bonus fino a 260€

+ 30 Free Spin su Book of Kings

IL GIOCO È RISERVATO AI MAGGIORENNI E PUÒ CREARE DIPENDENZA PATOLOGICA.

Caratteristiche:
5€ SENZA DEPOSITO
+ Bonus Benvenuto fino a 300€

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Probabilità di vincita sul sito ADM.

Scopri tutti i Bookmakers
Copyright © 2011 - 2024 - stadiosport.it è un sito di proprietà di Seowebbs Srl - REA: LE 278983
P. IVA 04278590759 Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Lecce N.12/2016
Tutti i diritti riservati. Le informazioni contenute su stadiosport.it non possono essere pubblicate, diffuse, riscritte o ridistribuite senza previa autorizzazione scritta di stadiosport.it