F1, ordine d’arrivo GP del Giappone: Verstappen vince ed è campione del mondo

F1, ordine d’arrivo GP del Giappone: Verstappen vince una gara condizionata dal maltempo, e si laurea campione del mondo con quattro GP ancora da disputare. Leclerc, penalizzato, finisce terzo, ottenendo il nono podio stagionale.

Max Verstappen è campione del mondo F1 per la seconda volta consecutiva: sul circuito di Suzuka (Giappone), il fuoriclasse olandese ha messo la parola fine su una corsa al titolo che ormai da diverse settimane non aveva più molto da dire.

Gara condizionata dal maltempo, che ha costretto prima a ritardarne la partenza, poi a interrompere il prosieguo del GP al terzo giro, quando già Sainz (finito a muro) e Albon si erano ritirati dalla corsa. Bandiera rossa e nuova partenza, dietro la safety, alle 9:15 italiane, con appena 45 minuti di margine sul limite di tempo della gara (fissato a tre ore in caso di pioggia battente).

Max Verstappen resta campione del mondo F1. Immagine dall’account ufficiale Formula 1 (@F1)

Alla ripresa, sia Verstappen che Leclerc montano la gialla. Il pilota Red Bull ha però un altro passo, e mentre il monagasco arranca, perdendo in media un secondo a giro da Perez, in terza posizione, l’olandese scappa via acquisendo un margine di 15 secondi che gli assicurerà la vittoria finale.

A Leclerc, costretto a difendere la seconda posizione dagli attacchi di Perez, i commissari comminano una penalità di cinque secondi, per aver tagliato l’ultima chicane prima del traguardo (la 16 e 17 del “Casio triangle”). Penalità che gli costa la seconda piazza e, in seguito, le residue speranze di agguantare il titolo.

Nonostante la gara sia stata completata solo al 53% (28 giri sui 53 previsti), e debba dunque assegnare solo metà dei punti in palio (come previsto per le gare nelle quali non si completa almeno il 75% dei giri), i giudici di gara decidono di fare fede al cronometro, e di attribuire pertanto l’intera posta in palio.

Verstappen, che partiva con un vantaggio di 104 punti su Leclerc, ne guadagna altri 10 e ora si trova con 114 punti sul ferrarista e 113 su Sergio Perez, suo compagno di squadra, cui il risultato odierno consente di prendersi momentaneamente la seconda piazza iridata. Ciò significa che con 112 punti ancora da assegnare, oltre ai 100 in palio nelle quattro gare rimaste, vi sono i quattro punti addizionali dei giri veloci e la sprint di Interlagos che assegna otto punti, Verstappen non può essere raggiunto più da nessun avversario.

Complimenti all’olandese, che ottiene il secondo titolo consecutivo, e si prepara ad aprire una striscia di successi che potrebbe consacrarlo tra i grandissimi del motorsport.

F1, GP del Giappone: l’ordine d’arrivo

11Max VerstappenRED BULL RACING RBPT283:01:44.00425
211Sergio PerezRED BULL RACING RBPT28+27.066s18
316Charles LeclercFERRARI28+31.763s15
431Esteban OconALPINE RENAULT28+39.685s12
544Lewis HamiltonMERCEDES28+40.326s10
65Sebastian VettelASTON MARTIN ARAMCO MERCEDES28+46.358s8
714Fernando AlonsoALPINE RENAULT28+46.369s6
863George RussellMERCEDES28+47.661s4
96Nicholas LatifiWILLIAMS MERCEDES28+70.143s2
104Lando NorrisMCLAREN MERCEDES28+70.782s1
113Daniel RicciardoMCLAREN MERCEDES28+72.877s0
1218Lance StrollASTON MARTIN ARAMCO MERCEDES28+73.904s0
1322Yuki TsunodaALPHATAURI RBPT28+75.599s0
1420Kevin MagnussenHAAS FERRARI28+86.016s0
1577Valtteri BottasALFA ROMEO FERRARI28+86.496s0
1624Zhou GuanyuALFA ROMEO FERRARI28+87.043s0
1710Pierre GaslyALPHATAURI RBPT28+88.091s0
1847Mick SchumacherHAAS FERRARI28+92.523s0
NC55Carlos SainzFERRARI0DNF0
NC23Alexander AlbonWILLIAMS MERCEDES0DNF0
Dal sito ufficiale F1