F1, Leclerc vince il GP Virtuale d’Australia

é Charles Leclerc il vincitore del GP Virtuale d’Australia. Fonte: Twitter ufficiale del pilota

Il Gran Premio d’Australia della stagione di F1 è stato vinto da Charles Leclerc. No, non siamo impazziti. La Formula 1, infatti, ha deciso ormai da qualche tempo di continuare a correre anche se in maniera virtuale. Ecco quindi delinearsi una stagione nuova, composta dai circuiti tradizionali. Tuttavia una differenza c’è. Infatti, questa volta si corre da casa e tramite un videogioco. Charles Leclerc dimostra anche così il proprio ruolo di “predestinato”, vincendo il Gran Premio Virtuale di Melbourne.

GP Virtuale d’Australia di F1: vince Leclerc

Si è trattato di un Gran Premio simulato, senza punti in palio. Ciononostante, il giovane ferrarista ha preso questa gara sul serio. Nel suo salotto di Montecarlo, ripreso dalla fidanzata, il monegasco è apparso concentratissimo, nella sua divisa Ferrari.

Charles Leclerc ha partecipato insieme al fratello Arthur per la stessa scuderia. I risultati sono stati ottimi. Charles ha vinto, dominando il gioco, trasmesso in diretta Twitch e Sky, davanti a Lundgaard e George Russell della Williams, Arthur è arrivato quarto, davanti a Giovinazzi.

Nonostante si parli di un gioco, da questa esperienza emergono dei dati molto interessanti. Leclerc, infatti, ha letteralmente dominato la gara. é partito primo dopo le qualifiche, si è distaccato ed è volato via, senza farsi più avvicinare da nessuno. Un Gran Premio terminato come una vittoria alla Hamilton. Il dato interessante che emerge, però, è rispettivo al valore del pilota. Infatti, tutte le vetture sono uguali e partono dallo stesso livello. é stata la classe del mnegasco a rivelarsi e a fare la differenza.

Grandi assenti

Dispiace un po’, tuttavia, che mancassero quasi tutti i piloti ufficiali della griglia della Formula 1. Per esempio, mancavano entrambi i piloti Mercedes. Sarebbe stato bello soddisfare la curiosit e vedere come se la sarebbero cavata un Bottas o un Hamilton sia fra di loro che nei confronti di Leclerc. Mancava anche Vettel, Ricciardo e questa volta anche Norris. L’inglese, infatti, ha riscontrato qualche problema e non è riuscito a prendere parte. Un pilota McLaren alle prese con un ritiro per inconvenienti tecnici? Certo che è davvero realistico, questo Gran Premio.

Come reale è stata la gioia di Leclerc: “é stata dura abituarsi, per me. Ho iniziato ad allenarmi otto giorni fa– ha raccontato il ferrarista – però poi ci ho dedicato parecchio tempo. é stato bello vincere, sono felice, anche se è solo un gioco.” Indubbiamente per chi è abituato a trionfare a Monza con la Ferrari e contro Hamilton non dev’essere stata la vittoria più bella della propria carriera, però questo mondo virtuale da comunque modo ai piloti di allenarsi e a noi di stare insieme, nella comunità a cui sentiamo di appartenere e con lo sport che amiamo, in qualunque sua forma.