F1, l’Alfa Romeo nomina Kubica terzo pilota ed annuncia un nuovo sponsor

Il 2020 si apre con l’annuncio del team di Hinwil, che permetterà a Robert Kubica di restare in orbita F1. Cambia anche la denominazione

F1 – Il 2020 del Circus è appena iniziato, ma è già tempo di annunci. Ad aprire il nuovo anno è l’Alfa Romeo che, tramite comunicato ufficiale, ha da un lato ingaggiato Robert Kubica nel doppio ruolo di terzo pilota e development driver, mentre dall’altro ha reso noto l’ingresso di un nuovo sponsor, comportante un cambio di denominazione per il team italo-elvetico.

A subentrare è infatti la compagnia petrolifera polacca PKN ORLEN, operante anche come rivendita di carburante. Il team si chiamerà Alfa Romeo ORLEN e il marchio della compagnia sarà presente sia sulle monoposto che sulle tute di Kimi Raikkonen ed Antonio Giovinazzi. Tornando al 35enne pilota polacco, l’Alfa Romeo ha vinto la concorrenza di altri team interessati alle competenze di Robert nei ruoli dello sviluppo della monoposto, in particolare Racing Point e Haas.

PKN ORLEN entra come title sponsor nel team Alfa Romeo, assieme a Robert Kubica, nuovo terzo pilota e development driver (foto da: twitter.com/alfaromeoracing)

Reduce da un 2019 contrastante, segnato dalle enormi difficoltà in pista con la Williams (1 punto conquistato), ma da un altro punto di vista inquadrabile come realizzazione del sogno di tornare nella categoria regina a ruote scoperte, ad oltre 8 anni dal terribile incidente del Rally di Andora (6 Febbraio 2011), per Kubica questo annuncio è una sorta di ‘ritorno a casa’.

Nell’allora BMW-Sauber, infatti, il polacco esordì nel Gran Premio d’Ungheria 2006 e vi militò fino alla fine della stagione 2009, collezionando 57 presenze, 137 punti iridati, una vittoria (Canada 2008), una pole position (Bahrain 2008) e nove dei dodici podi totali ottenuti in carriera. In Alfa Romeo Kubica si occuperà anche della formazione dei giovani piloti, anche se il nativo di Cracovia pare intenzionato a voler parallelamente disputare un campionato (si parla del DTM).

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo