F1, la Williams potrebbe essere acquistata da Dmitry Mazepin

Si prospettano novità nel plumbeo futuro prossimo della Williams. Stando a quanto riportato da rumors del paddock e da varie testate di settore, infatti, sul team di Grove ci sarebbe il forte interesse dell’imprenditore russo Dmitry Mazepin, padre del pilota Nikita. A Shanghai, in occasione del Gran Premio della Cina, è venuto fuori che Mazepin sia in trattativa con Claire Williams per rilevare il disastrato team inglese, attualmente nei bassifondi della griglia.

Robert Kubica, durante l’ultima gara, disputata a Shanghai, Cina. La Williams potrebbe cambiare proprietà, passando all’imprenditore russo Dmitry Mazepin (foto da: twitter.com/WilliamsRacing)

Le prime voci in tal senso risalgono al weekend di Melbourne, ma erano state bollate come supposizioni. Ora invece sembra tutto avere basi più solide, vista la difficilissima situazione economico-finanziaria di un team che vanta qualcosa come sette titoli piloti e ben nove costruttori. Un passato che sembra lontano ere geologiche, rapportato ad un presente ai limiti del grottesco, tra direttori tecnici che se ne vanno a poche settimane dal via della stagione, una macchina lentissima e che sembra stare assieme con il nastro adesivo, ed un vecchio leone dei circuiti come Patrick Head chiamato in fretta e furia per provare a mettere una pezza in una situazione di caos totale.

Dall’altra parte abbiamo Dmitry Mazepin, il quale potrebbe provare a seguire ancora una volta le orme di Lawrence Stroll, miliardario canadese e papà dell’attuale pilota della Racing Point, Lance Stroll. Tempo addietro, quando i rispettivi figli passarono dai kart alle monoposto, Stroll Senior acquistò la Prema, mentre Mazepin la HiTech, strutture ancora nelle loro mani in questo momento. Lo scorso anno, per favorire l’esordio in Formula 1 del figlio, Lawrence entrò pesantemente nella Williams, scaricata poi a fine stagione per il progetto Racing Point, sorto la scorsa estate per salvare la moribonda Force India e, soprattutto, per assicurare un sedile di buon livello a Lance.

Dietro l’operazione di papà Mazepin, infatti, non ci sarebbe solo la volontà di evitare la scomparsa di un team così nobile come la Williams, ma anche e soprattutto quella di permettere al figlio Nikita di poter approdare nella massima categoria a ruote scoperte. Un Nikita Mazepin che, attualmente impegnato in Formula 2, ha ottenuto finora 21 dei 40 punti necessari per poter gareggiare in Formula 1. Per potersi garantire un sedile in ottica 2020, al 20enne nativo di Mosca occorrerà giungere in top-5 a fine stagione nel campionato cadetto. Altrimenti se ne parlerà nel 2021.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo