F1 GP Sakhir 2020: Le dichiarazioni dei piloti dopo le qualifiche

Sono andate in archivio anche queste particolari qualifiche in mezzo al deserto del Bahrain per il penultimo turno di Formula di una stagione piuttosto tribolata. Sul circuito di Sakhir, in una nuova configurazione rispetto la scorsa settimana si sono dati battaglia i vari piloti per poter conquistare la tanto agognata pole position. Il pole man di giornata, come da pronostico, è il finlandese di casa Mercedes Valtteri Bottas, in testa in quasi tutti i vari turni di oggi. Ottima pole per colui che rappresenta il secondo di Lewis Hamilton in casa tedesca. Per individuare il secondo posto non bisogna andare lontano, si rimane sempre nella scuderia campione del mondo ma con un nome diverso dal solito, si tratta di George Russell (sostituto di Lewis Hamilton, lontano dalle corse a causa del Covid 19). Il pilota britannico, al momento, si sta davvero rivelando all’altezza dell’arduo compito a lui affidato per questo GP (e probabilmente anche per il prossimo, ed ultimo, appuntamento).

Letteralmente incollato al duo di testa si trova Max Verstappen con la sua Red Bull, sul gradino più basso del podio. L’olandese forse avrebbe decisamente meritato di più ma in Formula 1 anche distacchi molto irrisori alla fine fanno la differenza. Domani, in gara, avrà dalla sua la grinta e la determinazione che lo hanno sempre contraddistinto in questa stagione e proverà a regalare una vittoria alla sua scuderia.

La performance odierna della Ferrari ha due facce ben distinte e contrastanti. L’esperto Sebastian Vettel si è dovuto arrendere nel Q2, facendo registrare un blando tredicesimo tempo, ottenuto con una macchina che non riesce ad esaltarsi al meglio con le caratteristiche di questo circuito, con molti rettilinei veloci e la ridotta lunghezza. Il suo compagno di scuderia Charles Leclerc invece, non solo riesce ad arrivare fino all’ultimo turno di qualifica, il Q3, (che di questi tempi si è dimostrato spesso un’utopia per la rossa) ma porta la sua monoposto immediatamente fuori dal podio, in quarta posizione, artefice di ottime qualifiche. Il giovane pilota monegasco ha davvero ottenuto il massimo da una vettura con evidenti limiti tecnici, se rapportata alle avversarie.

I tifosi della scuderia di Maranello sperano di non vedere nuovamente un’altra debacle domenicale del cavallino, come troppo spesso accaduto in stagione, nonostante dei buoni piazzamenti ottenuti in qualifica.

Vediamo cosa hanno detto i protagonisti di oggi:

Mercedes

George Russell: “Valtteri ha spinto molto Lewis in qualifica nel corso degli anni, quindi sono davvero contento di aver finito la Q3 alle sue spalle e di essere in prima fila per domani. E’ stato incredibilmente intenso, con così tanto da imparare e un modo così diverso di guidare con questa vettura. Ho provato molte cose in FP3, che non sono andate per niente bene. Dopo le prove finali, sarei stato contento di passare solo alla Q3, quindi ero un po’ nervoso per entrare in qualifica. Ma sono riuscito ad entrare nel solco e stavo migliorando ad ogni giro. Ovviamente, sono un po’ sventrato per aver mancato la pole di 20 millisecondi, ma se mi aveste detto la settimana scorsa che avrei fatto le qualifiche in P2 in griglia, non vi avrei creduto. Domani non ho nessuno davanti a me, cosa che non mi capitava da molto tempo. Sarà una gara davvero difficile su un tracciato così corto, ma siamo in una buona posizione partendo dalle medie. Darò il massimo e vedrò cosa posso fare”.

Valtteri Bottas:“E’ bello essere in pole, sono contento di questo, ma non è stata la mia migliore qualifica. La mia seconda manche in Q3 è stata decente, ma credo che manchi ancora un po’ di tempo alla curva 7 e 8. Sono stato il primo a scendere in pista nell’ultima manche, quindi non ho avuto il traino e alla fine non sono riuscito a migliorare. Sono contento che la mia performance sia bastata per la pole position. E’ bello vedere George in P2 e che siamo riusciti a chiudere la prima fila per la squadra.

Fonte: profilo Twitter Mercedes

Non sono davvero sorpreso di vederlo lassù, ha continuato a migliorare per tutto il fine settimana e in particolare nelle qualifiche. Domani partiamo con la gomma Medium, che dovrebbe metterci in una buona posizione in termini di strategia. Max avrà un vantaggio per la gara perchè partirà da solo con la gomma più morbida, ma pensiamo che per la gara nel complesso abbiamo la gomma migliore. La pista è piuttosto sconnessa ed è in realtà abbastanza facile seguire le altre vetture grazie al traino, ma siamo nella migliore posizione possibile per domani e ci aspettiamo una gara divertente”.

Red Bull

Max Verstappen: “Vicino, ma non abbastanza vicino. Possiamo essere contenti delle qualifiche e, anche se vogliamo sempre di più, per noi essere in terza posizione su una pista come questa è abbastanza buono. Il divario è molto stretto ed è un po’ un peccato perdere per così poco. In un giro così breve sarebbe stato sempre molto serrato, ma penso di aver ottenuto il massimo dal giro.

Fonte: profilo Twitter Red Bull

“Sicuramente entrambe le vetture Mercedes saranno veloci domani. George è un buon pilota quindi dobbiamo prestare attenzione ad entrambe le vetture per cercare di vincere. Partiamo con una gomma diversa da loro, quindi sarà interessante vedere com’è si giocherà e l’inizio sarà molto importante. Come ho detto prima, non abbiamo nulla da perdere quindi è meglio divertirci un po’ domani e vedere cosa possiamo fare. Non vedo l’ora”.

Ferrari

Charles Leclerc: “Sono molto soddisfatto di questa quarta posizione. Nel Q3 abbiamo deciso di scendere in pista all’inizio della sessione. Avremmo potuto aspettare ma, sia in considerazione del traffico, sia perché avevo le idee molto chiare su quello che c’era da fare, ho preferito andare fuori subito e sono riuscito a mettere insieme un ottimo giro. A quel punto sono sceso dalla macchina perché non avevo più gomme nuove e non era pensabile riuscire a migliorare il mio tempo.

Fonte: profilo Twitter Ferrari

Guardando alla gara devo dire che non ho troppi elementi su cui basarmi perché avendo perso per intero FP2 non ho potuto effettuare la simulazione di gara. Tuttavia, mi sembra di aver trovato un buon ritmo oggi e spero di poterlo fare anche in gara. Non credo che siamo la terza forza in campo qui, ma intendo massimizzare in gara questa posizione di partenza”.

Sebastian Vettel: “In macchina oggi ho avuto delle buone sensazioni quindi non so dire per davvero cosa non sia andato per il verso giusto. Forse perdevo qualcosa sui rettilinei e anche nel settore centrale. Non so se questo possa essere in qualche modo legato al cambio di power unit ma il lavoro dei ragazzi nel box è stato ottimale perché la monoposto da guidare era perfetta. Non siamo riusciti a superare il turno ma sapevamo che poteva succedere visto che nel gruppo di mezzo la classifica è stata serratissima, proprio come ci aspettavamo. È stato un peccato perché, specialmente dopo il Q1, ero piuttosto fiducioso.

Prendersi cura delle gomme in gara sarà difficile ma potrebbe essere anche la chiave per una corsa positiva. Avremo la possibilità di scegliere con quale mescola schierarsi al via e vedremo domani se riusciremo a recuperare terreno”.

Fonte immagine in copertina: profilo Twitter Mercedes

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus