F1 GP Italia 2020, Libere Ferrari: “Venerdì complicato. Dobbiamo migliorare il passo gara”

Ancora un venerdì difficile per il Cavallino Rampante, che rischia di fallire l’accesso alla Q3 anche nelle Qualifiche italiane di domani

Come ampiamente previsto, nemmeno l’aria di casa di Monza ha fatto (almeno un po’) rinvigorire l’avvizzita Ferrari delle ultime settimane. Pur essendo messi meglio in classifica rispetto al drammatico venerdì di Spa, preludio a quello che sarebbe successo al sabato e soprattutto la domenica, Charles Leclerc e Sebastian Vettel si sono ancora una volta ritrovati tra le mani una SF1000 deficitaria e complicata da tenere in pista.

La sessione del mattino aveva visto Charles stampare l’11° crono, staccato di +1.201 dal leader Valtteri Bottas, mentre Sebastian era solo 19° (+2.285), tra le due Williams di Roy Nissany e di Nicholas Latifi. Nelle PL2, invece, il monegasco ha ottenuto il 9° tempo, a +1.311 da Lewis Hamilton; il tedesco, invece, si è fermato in 12° posizione, a +1.541 dalla vetta.

Sebastian Vettel, durante la seconda sessione di prove libere a Monza (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

Queste le parole post libere di Leclerc: “È stata una giornata difficile. Da una parte sono stato positivamente sorpreso dal nostro ritmo in configurazione da qualifica, dall’altra mi aspettavo una performance migliore con carico di carburante. Questo significa che dobbiamo trovare il modo di migliorare il nostro passo gara“.

Nel long run la vettura era molto complicata da guidare: non siamo ancora a posto dal punto di vista del bilanciamento né sotto il profilo dell’usura gomme” – prosegue il #16 – “Dobbiamo fare in modo di essere più competitivi possibile in entrambe le configurazioni. Dubito che dalla qualifica ci possiamo aspettare qualcosa di più rispetto alla posizione odierna, mentre sono convinto che ci sia la possibilità di migliorare per quanto riguarda la gara“.

Così Vettel: “Oggi abbiamo sfruttato tutto il tempo a disposizione per cercare di ottimizzare la SF1000 e trovarci in una posizione migliore domani. La vettura era piuttosto difficile da guidare ma non è la prima volta quest’anno. Come ci aspettavamo, perdiamo un po’ sui rettilinei, ma dobbiamo anche lavorare sul bilanciamento perché dobbiamo migliorare la nostra prestazione nel secondo settore“.

Anche con carico di benzina la vettura non è semplice da condurre, in parte per colpa delle pressioni minime alle quali dobbiamo conformarci” – spiega Sebastian – “Penso che ci sarà un gruppo di vetture molto vicine tra loro, che lotteranno sul filo dei millesimi in qualifica e penso che in gara la situazione non sarà troppo dissimile. Sarà indubbiamente un fine settimana complicato“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo