F1 GP Azerbaijan 2019, le dichiarazioni post gara di Bottas e Hamilton

La Mercedes continua a dominare in questo avvio di 2019, che preannuncia un’annata di dominio che sinistramente pare uguale, se non peggio ad annate come quelle dal 2014 al 2016. A Baku, Valtteri Bottas centra il 5° successo in carriera, guidando la corsa sin dal via e precedendo sul traguardo Lewis Hamilton, riscavalcato in classifica dal pilota finlandese. Una Mercedes disarmante, che coglie la quarta doppietta consecutiva nelle prime quattro gare, evento mai successo nella storia della Formula 1.

La stretta di mano tra Lewis Hamilton e Valtteri Bottas al termine del Gran Premio d’Azerbaijan, chiuso rispettivamente al 2° ed al 1° posto (foto da: twitter.com/MercedesAMGF1)

Partiamo dal vincitore, Valtteri Bottas: “Sto davvero assaporando questa vittoria. Quando parti dalla pole, ovviamente speri sempre che la gara sia il più lineare possibile, senza drammi. Al via non sono stato perfetto, forse un pò troppo cauto dopo quanto successo in Cina; Lewis è scattato un pò meglio e siamo stati affiancati sia in curva 1 che in curva 2. E’ stata una battaglia bella e rispettosa, e sono felice di essere riuscito a restargli davanti“.

Lewis è stato molto veloce oggi, e mi ha messo addosso una certa pressione alla fine della gara; quindi ho dovuto fare in modo di non commettere nemmeno il minimo errore” – continua il finlandese –Ho fatto di nuovo i complimenti al team, e li meritano tutti. Il livello al quale tutti si stanno esibendo al momento è davvero impressionante, sia qui in pista che in fabbrica, e sono davvero orgoglioso di tutti. Dobbiamo assicurarci di continuare a fornire a questo livello di prestazioni anche in futuro“.

Quindi la parola passa a Lewis Hamilton: “Questo è un gran risultato per il team, il più forte nel quale sono mai stato. Ed è tutto merito del lavoro di squadra. Sia Valtteri che io stiamo spingendo la macchina al limite, e stiamo dando il meglio, così come la squadra nei pitstop, gli ingegneri e tutti gli altri in fabbrica. Non penso che ci siamo mai esibiti a questo livello e sono davvero grato per il duro lavoro di tutti“.

Baku non è la mia pista preferita, e ho sempre incontrato difficoltà. Oggi sono arrivato vicino alla vittoria, ma non abbastanza. Non ho svolto il lavoro giusto in qualifica e sono stato un po’ troppo cauto in partenza” – commenta il Campione in carica –Ho anche avuto un problema con la VSC, complicando ulteriormente il mio inseguimento a Valtteri. Ma, a parte tutto, Valtteri ha disputato una grande gara e ha meritato la vittoria; in più, è stato bello da parte del team lasciarci battagliare liberamente. In vista di Barcellona, punto a riprendermi e ad ottenere la vittoria che mi è sfuggita oggi“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo