F1, Ferrari pone la firma sul Patto della Concordia

McLaren ha aperto la strada verso il Patto della Concordia e Ferrari segue la scia. Il team italiano, infatti, non si perde d’animo di fronte alle difficoltà e sceglie di continuare a correre in Formula 1 almeno fino al 2025.

Dopo McLaren,anche Ferrari firma il Patto della Concordia. Fonte: Twitter ufficiale Ferrari

Ferrari e Patto Concordia: si corre fino al 2025

Agli albori di questa insolita stagione 2020, all’epoca del lockdown, Ferrari stava pensando di unirsi ad altre categorie motoristiche americane lasciando definitivamente la Formula 1. Tuttavia, siamo onesti: che Formula 1 sarebbe senza Ferrari? Fra appassionati, avversari, umiliazioni e eclatanti vittorie dei tempi andati, il Cavallino Rampante è indissolubilmente legato a doppio filo a questa categoria.

Infatti, dopo McLaren, anche il team creato da Enzo Ferrari ha deciso di apporre la sua firma al prezioso documento. Il Patto della Concordia, infatti, è un accordo economico e legale che regola i rapporti fra i team e l’organizzazione della Formula 1 e senza di esso non si può gareggiare nel Circus. Questa firma, inoltre, vale cinque anni: il Cavallino rampante, infatti, ha appena comunicato che ci sarà in griglia, almeno fino al 2025.

Le dichiarazioni dei protagonisti

Louis Camilleri commenta così l’avvenimento: “Siamo lieti di aver rinnovato quello che è conosciuto come il Patto della Concordia che regolerà la Formula One per il prossimo quinquennio. È un passo fondamentale per assicurare la stabilità e la crescita di questo sport. Siamo molto fiduciosi che la collaborazione con la FIA e Liberty Media possa rendere la Formula 1 ancora più attraente e spettacolare, preservandone le caratteristiche di massima sfida tecnologica. Le corse sono nel DNA della Ferrari e non è un caso che la Scuderia sia l’unica squadra che ha partecipato ad ogni edizione del FIA Formula One World Championship, diventandone parte integrante ed essenziale per il suo successo, oggi come nel passato e, soprattutto, nel futuro”.

Ecco le parole invece di Jean Todt: Siamo felici che la Ferrari sia una delle prime firmatarie del nuovo Patto della Concordia, un accordo tripartito che assicurerà un futuro stabile e prospero al FIA Formula 1 World Championship. Questa è la massima espressione dell’automobilismo sportivo ed è naturale che la Scuderia, la squadra più vincente nella storia del campionato, ne sia sempre stata protagonista e continui ad esserlo ancora per molti anni”.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Silvia Giorgi

Informazioni sull'autore
Classe 1990, mi sono laureata in Lingue a Bari (ne parlo 4) e appassionata di sport da sempre (ho fatto equitazione per un bel po'). Sin da bambina ho sempre avuto il sogno di diventare una giornalista sportiva. Gli sport che amo di più sono equitazione, pattinaggio su ghiaccio e il motorsport a 360 gradi. Il mio preferito? La Formula 1, ovviamente.
Tutti i post di Silvia Giorgi