F1, Hamilton: “Coronavirus? Zero sintomi, no tampone”

Lewis Hamilton rimane in isolamento ma sta bene. Fonte: Lewis Hamilton Twitter ufficiale

Il campione di F1 Lewis Hamilton era finito al centro delle voci di corridoio come vittima del Coronavirus. Dopo qualche giorno in cui queste informazioni ufficiose continuavano a propagarsi, invece di diminuire, il pilota inglese si è espresso su Instagram circa le sue reali condizioni di salute.

F1, Hamilton: “Coronavirus? Ma no, sto bene”

Il pilota inglese Lewis Hamilton non riesce davvero a passare inosservato. Il pilota Mercedes, infatti, è rinomato fra appassionati ed addetti ai lavori di F1 per essere una macchina da guerra in pista mentre al di fuori si dimostra una persona poliedrica, dai mille interessi e dalle mille sfaccettature.

Una di queste, è il suo interesse per la moda e per le molte conoscenze VIP. Nell’ultimo periodo, infatti, Hamilton ha partecipato ad un evento in cui erano presenti l’attore britannico Idris Elba e Sophie Trudeau, moglie del presidente canadese, entrambi contagiati dal Covid-19. Dopo un paio di giorni in cui i tifosi si erano preoccupati per Hamilton, l’inglese ha postato una immagine su Instagram in cui parla della propria salute.

“Sto bene, ho zero sintomi e non ho fatto nessun tampone. Mi alleno due volte al giorno, mi sento in forma”- rassicura Hamilton.

Nessun tampone per il 6 volte campione del mondo

Potrebbe sembrare una scelta strana, quella fatta da Hamilton, il quale ha preferito non controllare l’effettiva presenza del virus con il tampone.

Il motivo che si cela dietro tutto questo, però, gli fa onore: “Ho zero sintomi, non ho bisogno del tampone. Preferisco lasciarlo a chi ne ha più bisogno”– ha detto il pilota. In effetti, a questo punto della pandemia si sta già esaurendo il numero dei tamponi ed i contagi sono in netto aumento. Hamilton ha comunque deciso di comportarsi correttamente provvedendo a rispettare le dovute precauzioni, rimanendo in auto-isolamento. Per fortuna sembra che sia tutto a posto per lui. Non vediamo l’ora di rivedere tutti quanti in pista, quando tutto questo sarà solo un brutto ricordo.