F1 2019 Gp dell’Azerbaijan, dichiarazioni di Vettel e Leclerc al termine delle prove libere

E’ terminata la giornata numero 1 del Gp d’Azerbaijan sul tracciato di Baku, una pista spettacolare che promette spettacolo.

Intanto al termine delle due prove libere al comando c’è la Ferrari, con la coppia guidata da Leclerc che ha preceduto Vettel, di appena 3 decimi e più staccato, a 6 decimi, c’è il campione del mondo Hamilton.

Vettel con uno sguardo rilassato, prova a guardare con ottimismo le prove libere di oggi.
Fonte: Twitter Vettel

Promette bene questo primo turno, ma ciò non deve far pensare troppo positivo. Sappiamo come nell’ultimo Gp della stagione la Ferrari ha mostrato problemi di affidabilità che devono essere sistemati. Oltre alla Mercedes, il pilota tedesco Vettel si aspetta il recupero della Red Bull, visti i cambiamenti che ha promulgato in questa nuova stagione, a cominciare dal nuovo motore Honda

“Ci aspettavamo una lotta a tre che forse non è stata così lunga in tutte le gare, ma penso che la Red Bull possa rientrare in lotta per il titolo nel prosieguo della stagione . Solitamente sono molto forti nello sviluppo della propria monoposto, migliorando il ritmo e la performance. Hanno avuto una partenza discreta e miglioreranno”.

Invece, per quanto riguarda la vettura e sugli attesi miglioramenti, con diversi aggiornamenti, il tedesco è rimasto cauto. Non ha preferito sbianciarsi, volendo aspettare altri circuiti per vedere i reali miglioramenti:

Non deve rappresentare necessariamente il punto di svolta dell’anno. È differente dagli altri circuiti, ma quando la monoposto migliora lo noti anche su altre piste. Ed è questo quello in cui crediamo. Abbiamo optato per alcune migliorie perché riteniamo che possano aiutarci a migliorare

La vettura con il numero 16 di Leclerc, promettente e giovane pilota monegasco.
Fonte: Twitter Leclerc

Il suo compagno di squadra Leclerc è soddisfatto del turno di prove libere. La vettura si guida bene e lui è riuscito a mettere il muso davanti anche a Vettel. Gli aggiornamenti portati qui a Baku paiono dare indicazioni positive, ma lui non vuole mettere la mano sul fuoco:

“Abbiamo provato abbastanza gli aggiornamenti soprattutto nelle PL2, visto che nella prima sessione non abbiamo avuto tanto tempo a disposizione. L’aggiornamento per adesso è positivo, ma non vuol dire nulla. Anche la Mercedes sembra molto competitiva sul passo gara. Domani vedremo esattamente dove siamo. Oggi è difficile sapere dove siamo esattamente in gara perché sia io che Seb abbiamo avuto tanto traffico durante il long run, quindi è difficile giudicare. Certo, se siamo veloci in qualifica non c’è ragione per cui non dovremmo esserlo in gara, speriamo che sia così anche in questo weekend”

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega