Euro2020, ottavi di finale: sarà Italia-Austria

Si è rivelato l’avversario dell’Italia agli ottavi di Euro2020. Si tratta dell’Austria di Franco Foda che ieri ha battuto l’Ucraina per 1-0 guadagnandosi il secondo posto nel girone, dietro all’Olanda. Squadra che ha diversi talenti e anche vecchi nomi della Serie A come Marko Arnautović.

Sarà Italia-Austria, quindi, l’ottavo di finale di Euro2020. L’Italia, dopo l’1-0 contro il Galles, attendeva la sua sfidante. Ieri si è giocata la partita tra Austria ed Ucraina. Gli austriaci si sono imposti per 1-0 contro gli ucraini grazie ad una rete di Baumgartner che taglia le ali all’Ucraina di Andriy Shevchenko. L’ex Milan ,però, spera ancora di rientrare tra le migliori quattro terze.

Dietro ad un’Olanda che era ormai già a capo del girone, l’Austria passe alla fase successiva. Gli azzurri giocheranno contro la squadra di Franco Foda sabato 26 giugno alle 21 a Wembley. Una sfida importante per il tecnico che ha anche origini italiane da parte del padre. L’Austria, però, ha qualche giocatore che potrebbe risultare pericoloso.

Austria

Italia-Austria, Alaba e Arnautović i più pericolosi

Il più ostico tra tutti si è David Alaba. Il giocatore del Bayern Monaco è il capitano della formazione austriaca ed è lui che ieri ha confezionato l’assist per il vantaggio. Altro giocatore interessante è Marko Arnautović che in Italia conoscono bene. L’austriaco di origini serbe ha vestito anche la maglia dell’Inter. Non un nome indimenticabile visto che ha collezionato solo 3 presenze coi nerazzurri.

Attualmente gioca in Cina, con lo Shanghai SIPG, ha messo lo zampino nel 3-1 contro la Macedonia del Nord. L’Italia, quindi, dovrà stare attenta a non sottovalutare l’avversaria.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione