Euro 2028: l’Italia vuole candidarsi come paese ospitante

La decisione della UEFA attesa per il prossimo autunno-inverno. L’Italia lancia la sfida all’Inghilterra.

Il titolo di campione d’Europa conquistato domenica scorsa a Wembley ha riportato il calcio italiano in auge dopo (quasi) una decade fatta solo di amarezze: dalla finale persa contro la Spagna ad Euro 2012, si è passati ad un mondiale concluso appena alla fase a gironi e a un altro Europeo che ci ha visti uscire, fatto più unico che raro, contro la Germania ai rigori.

Il fondo è stato toccato con la mancata qualificazione a Russia 2018 da parte dei ragazzi di Ventura, ma il titolo conquistato a discapito dell’Inghilterra sembra aver d’un tratto spazzato via ogni ricordo doloroso. L’Italia è tornata a levare il capo, fiera e consapevole della propria forza. Una forza che pare voler far valere anche a livello istituzionale, nei rapporti con la UEFA.

È nelle vesti di campione d’Europa che la FIGC potrebbe presentare a Nyon la propria candidatura per ospitare Euro 2028. Le ultime indiscrezioni accreditano l’Italia come potenziale Paese ospitante al pari dell’Inghilterra. Queste le due candidature che dovrebbero pervenire sulla scrivania del presidente Ceferin e che il comitato UEFA dovrebbe valutare entro il prossimo inverno.

Certamente, l’ultima edizione degli Europei ha fornito un importante banco di prova in tal senso: Roma ha ospitato quattro gare (tre del girone più un quarto di finale), mentre Londra ha ospitato le gare dell’Inghilterra ai gironi più la “final four”.

Mentre l’organizzazione italiana è stata lodata all’unisono dai vertici UEFA, la “final four” di Wembley è stato teatro di scontri tra tifoseria inglese, supporters avversari e polizia: 49 arresti e 19 agenti di polizia feriti. Questo il “triste” bilancio della finale, riportato dal Corriere dello Sport.

Atti di violenza che hanno spinto la UEFA ad aprire un procedimento disciplinare nei confronti della Football Association, e che potrebbe inficiare l’immagine della federazione inglese agli occhi della UEFA, condizionandone la candidatura. Vedremo, con il passare delle settimane, l’evolversi degli eventi. L’Italia sente di essere tornata al centro dell’universo calcistico ed è pronta a farsi carico dell’organizzazione di un grande torneo.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus