Emergenza Coronavirus, Tommasi: “Le priorità sono la salute e l’equilibrio economico, non giocare”

Damiano Tommasi, presidente dell’AIC, torna a parlare dell’emergenza Coronavirus e sottolinea come, in questo momento, le priorità siano la salute dei calciatori e l’equilibrio economico.

Domani si terrà un incontro in cui la Lega deciderà non tanto se, ma come e quando attuare il taglio degli stipendi alle venti squadre di Serie A. La Juventus ha già provveduto da sola e nelle ultime ore ha fatto sapere che saranno risparmiati almeno 90 milioni di euro.

Tali misure dovrebbero quindi essere applicate a breve anche ai restanti 19 club che, chi più chi meno, stanno rispettando la sospensione forzata della stagione. Il quesito di molti presidenti è: “quando ci si potrà allenare di nuovo?“, ma la risposta a tale domanda è difficile da trovare.

Emergenza Coronavirus: Damiano Tommasi, presidente dell’AIC, si esprime su quelle che sono le priorità in un momento così delicato.

Sulla questione si è quindi espresso nuovamente Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori (AIC), che parlando anche del taglio degli stipendi e dell’equilibrio economico da mantenere, ha detto:

Siamo disponibili a fare la nostra parte. Ma prima bisogna capire se riprenderemo a giocare oppure no. La priorità è la salute di tutti, anche dei giocatori. Sento parlare di squadre che vogliono allenarsi, noi seguiamo il protocollo della federazione medici. Il momento è difficile e dobbiamo mettere delle priorità. Il calcio ora non lo è. Dobbiamo capire che è necessario cambiare abitudini. Il tema della sostenibilità del sistema interessa anche a noi e vogliamo che venga preservato l’equilibrio economico“.

L’incontro tra Lega e AIC è in programma, come detto, domani. Quindi, per saperne di più, non possiamo far altro che attendere.

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi