Ecco la squadra dell’anno 2018-2019 in Premier League secondo il PFA

La Professional Footballers’ Association Team of the Year,  premio con cadenza annuale, ha stilato in giornata la propria Top 11 nell’intento di creare la formazione ideale con i calciatori della Premier League. Escluso a sorpresa Salah. 

Puntualissima come ogni anno, la PFA, ha stilato la propria Top 11 Premier League dell’annata 2018/2019. Come da immaginario a comandare questa speciale squadra ci sono i calciatori delle prime due classificate del campionato inglese: Manchester City (6) e Liverpool (4), con ben 10 giocatori. Unico “intruso” Paul Pogba del Manchester United. A far discutere, però, sono le assenze dei calciatori del Tottenham – squadra semifinalista dell’attuale Champions League -, Salah e Allison. Per il resto nulla di sorprendente, anzi, come ogni anno la Professional Footballers’ Association è riuscita a rispecchiare perfettamente attraverso i valori mostrati in campo dai calciatori la top11 da sogno.

Il modulo scelto per rappresentarla su un terreno di gioco è il 4-3-3, formato dai seguenti interpreti: Tra i pali Ederson (City): la difesa a quattro è composta da 3 calciatori del Liverpool su 4: a destra Trent Alexander-Arnold (Liverpool), centrali van Dijk (Liverpool) e Laporte (City), a sinistra Robertson (Liverpool); a centrocampo c’è Paul Pogba (United), con Bernardo Silva (City) e Fernandinho (City); tridente offensivo vede l’unione di Sterling e Aguero (City) con Mané (Liverpool).

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi