Coppa Italia: Fiorentina – Atalanta 3-3. Spettacolo al Franchi: Chiesa e Benassi rispondono a Gomez e Pasalic, nella ripresa gioiello di De Roon e firma di Muriel.

Finisce con uno spettacolare 3-3 tra Fiorentina e Atalanta la semifinale d’andata di Coppa Italia giocata all’Artemio Franchi. Nel primo tempo doppio vantaggio ospite con Gomez e Pasalic raggiunti da Chiesa e Benassi. Nella ripresa De Roon e Muriel fissano il risultato. Traversa di Hateboer nel finale. Il 24 aprile la gara di ritorno.

La Viola si schiera col 4-3-3 con Lafont in porta, difesa con Biraghi, Vitor Hugo, Milenkovic e Ceccherini. Centrocampo con Dabo, Veretout e Benassi, Tridente Gerson, Muriel e Chiesa.

L’Atalanta di Gasperini si schiera col 3-5-2 con Berisha in porta, Toloi, Palomino e Mancini in difesa. Hateboer e Castagne sugli esterni con De Roon e Pasalic in mediana. Gomez a supporto di Ilicic e Zapata.

Il primo tempo offre una partita giocata a viso aperto e divertente, con l’Atalanta più attenta alla gestione palla e la Fiorentina che prova a colpire in ripartenza. Il primo tiro della partita è di Muriel che però calcia abbondantemente fuori. Al 10° grande occasione per l’Atalanta: Ilicic arriva sulla trequarti e calcia a botta sicura col sinistro, ma Lafont in caduta riesce a respingere il pallone. Ma al 16° arriva il vantaggio degli orobici. Straordinaria ripartenza di Iliicic che parte in una progressione a centrocampo e arriva al limite dell’area, filtrante perfetto per Gomez che a tu per tu con LaFont non sbaglia e segna lo 0-1 per l’Atalanta.

Non passano neanche due minuti che l’Atalanta trova subito il doppio vantaggio: bella azione corale della squadra di Gasperini, Ilicic riceve sull’esterno e serve un assist perfetto per l’inserimento puntuale di Pasalic che con un piatto al volo ravvicinato firma lo 0-2. Al 22° Ilicic sfiora l’incrocio col sinistro.

Pare una partita già indirizzata, ma la Fiorentina ha la forza per rientrare nel match: al 32° Palomino perde una palla sanguinosa sulla propria trequarti su pressing di Chiesa, l’esterno italiano si invola da solo verso l’area e davanti a Berisha non sbaglia col destro e dimezza lo svantaggio dei suoi per l’1-2. Passano tre minuti e la Viola riequilibra il match: azione esterna dei padroni di casa, Muriel entra in area e serve una palla sporca per Benassi che però in girata col destro riesce a colpire e a indirizzala all’angolino per il 2-2 con cui si chiude la prima frazione di gioco. 

 

Nella ripresa al 46° girata di sinistro di Zapata che termina alta. Al 53° Vitor Hugo di testa da calcio d’angolo manda di poco a lato. Al 57° l’Atalanta trova il nuovo vantaggio: calcio d’angolo per la Dea, la palla viene respinta e finisce sui piedi di De Roon che scarica un destro violentissimo che finisce all’incrocio e vale il 2-3. Partita che regala ancora emozioni e al 79° la Fiorentina ritrova il pareggio del 3-3. Lancio filtrante di Simeone sulla fascia per Chiesa, l’esterno mette in mezzo per Muriel che perfettamente posizionato deposita in porta. Al 92° Hateboer si inserisce di testa in area ma la sfera colpisce la traversa. Finisce 3-3 una partita divertente e spettacolare. Il 24 aprile il ritorno all’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo.

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco