Champions League volley femminile: Monza con onore in Turchia. Conegliano sul velluto

Riparte oggi la Champions League volley femminile. In campo Monza e Conegliano: le brianzole cedono con onore al Vakif, le venete passeggiano contro uno Zok Ub comunque battagliero.

Riparte la Champions League volley femminile e Conegliano riprende da dove aveva lasciato: vincendo. La squadra di Santarelli, con un sestetto infarcito di riserve, batte lo Zok Ub, squadra serba che aveva affrontato la Saugella Monza nella scorsa CEV Cup, con un 3-0 senza particolari patemi d’animo (25-8; 27-25; 25-16).

Se il primo set scivola via senza problemi, con un grande turno in battuta di Vuchkova, che fissa il punteggio finale sul 25-8, nel secondo parziale la formazione serba tira fuori l’orgoglio e costringe Conegliano ai vantaggi, con un muro della centrale bulgara a togliere nuovamente le castagne dal fuoco.

Nell’ultimo set la squadra campione d’Europa, che contestualmente raggiunge la vittoria consecutiva numero 75, torna a primeggiare e chiude i conti sul 25-16 con una bella diagonale di Giorgia Frosini, tra le principali protagoniste del match.

Nel pomeriggio, la Saugella Monza si batte con onore, ma non riesce ad evitare la dèbacle sul campo del forte Vakifbank. La squadra di Guidetti perde il primo set con il punteggio di 25-23, va sotto anche nel secondo dove Monza sembra inizialmente padrona del campo, ma poi la squadra di Gaspari cala il livello in battuta e, perso il secondo parziale 25-23, cede gli altri due 25-16 e 25-21, con Haak, autrice di 30 punti, a legittimare il titolo di MVP conquistato a fine partita.

Per Monza un debutto tutto sommato positivo in Champions, anche se capitan Danesi, nell’intervista post gara, ha avvertito le compagne che per giocare a certi livelli bisogna mostrare continuità di rendimento per tutto l’arco del match.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€