Cessione Roma: Pallotta tratta con DaGrosa

L’ex proprietario del Bordeaux è il nome nuovo per prendere le redini della società giallorossa. In mente ha già un progetto

Dan Friedkin si allontana inesorabilmente e sempre di più dalla Roma. La volontà di James Pallotta rimane però intatta: vendere, magari alle condizioni imposte (i famosi 800 milioni).

Una volontà che potrebbe essere soddisfatta da Joseph DaGrosa. Secondo quanto riportato dai maggiori quotidiani nelle edizioni di oggi, l’imprenditore statunitense è interessato all’acquisto della società giallorossa.

LA CONFERMA – Incassato il no di Pallotta, la Goldman Sachs ha continuato a mandare a destra e manca i dossier per ingolosire papabili acquirenti. Ad ora, quello che ha fatto più passi in avanti sembrerebbe essere proprio DaGrosa. Passi in avanti nelle opportune sedi, ma anche pubblicamente. In un’intervista di poco meno di una settimana fa, l’ex proprietario del Bordeaux ha svelato del suo interesse per il Newcastle e dei progetti futuri:

“Il Newcastle è un club fantastico. I sauditi stanno cercando di acquistarlo, e sembra che siano abbastanza vicini. Questo era il profilo del club che vorremmo acquistare. Ce ne sono anche altri che sono nei nostri progetti, ma questo è esattamente il tipo di club che stiamo cercando“.

“Non stiamo guardando a uno dei top club, anche solo per un discorso di costi, ma ce sono altri che sembrano molto interessanti. Ci sono anche istituti di credito che ora si trovano di fatto proprietari di club che sono mal equipaggiati per gestirli, quindi si stanno dando da fare cercando di capire cosa fare. Questo fa nascere un’opportunità per fornire liquidità al mondo del calcio e dal nostro punto di vista è un’opportunità per acquistare i club con uno sconto. E probabilmente c’è la possibilità ancora più grande di ottenere alcuni grandi giocatori a prezzi più bassi rispetto a quelli abituali”.

TUTTO IN FAMIGLIA – Qualora poi DaGrosa dovesse prendere il posto di comando della galassia giallorossa, l’obiettivo sarebbe quello di espandersi. Come? Creando un network di club, ispirandosi al modello del City Football Group, la holding che controlla il Manchester City ma anche il New York City, il Melbourne City Victory, il Girona, il Montevideo City Torque ed il Mumbai City FC.

Un progetto simile la Roma lo aveva già tentato. Verso la fine degli anni ’90, infatti, Franco Sensi (presidente del terzo scudetto) acquistò il Foggia ed il Nizza. L’idea di fondo era la stessa, ma il progetto naufragò.

IL PROFILO – L’attuale situazione societaria della Roma calza perfettamente a pennello con il core business di DaGrosa. L’investitore newyorchese è infatti esperto in ristrutturazione di società indebitate. Un campo in cui ha concentrato da subito le sue attenzioni. Newyorchese di nascita, anche se ora risiede in quella Miami tanto amata da Pallotta, DaGrosa si laurea alla Syracuse University in Finanza, Contabilità e Statistica. Entra subito in Paine Webber, società che si occupava (ha cessato l’attività nel 2000) di investimenti bancari e finanziari. Fonda poi Beaconsfield Capital. L’azienda che però porterà più guadagni e che gli permette di scalare importanti gradini nella finanza a stelle e strisce è la 1848 Capital Partners, fondata nel 2003. Entra così nell’azionariato e nei consigli di amministrazione di diverse società: Dalla Sunbelt Diversified Enteprises, alla London Bridge Entrainmente Partners, passando per la Frankling Mint, e la Big Apple Entertainment Partners.

Come detto, il punto forse di DaGrosa è risollevare i conti di società in rosso. O prossime alla bancarotta, come successe con Burger King. DaGrosa, infatti, costituì la Heartland Food Corporation, fungendo da salvatore di ben 248 franchising prossimi alla bancarotta.

PUNTI DI CONTATTO – Tra Pallotta e DaGrosa tanti sono i punti in comune: dalle chiare origini italiche (Pallotta ha origini pugliesi e calabresi, mentre le radici di DaGrosa sono lucane), fino agli affari. Entrambi, infatti, operano nel private equity: Jim con la Raptor e Joe con la General American Capital Partners. Fondo, quest’ultimo, che ha sede a Miami, la città dove l’attuale presidente giallorosso trascorre gran parte delle vacanze estive.

Vedremo se ci saranno anche della vacanze romane. A tinte giallorosse, ovviamente.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Roberto Gentili

Informazioni sull'autore
Cresciuto a pane, calcio e sport.
Tutti i post di Roberto Gentili