Celidonia: pomata, tintura madre, infuso o capsule? A cosa serve, proprietà, benefici e dove si trova

Il mondo degli integratori ci propone molti prodotti a base di celidonia per gestire e risolvere alcuni piccoli disturbi. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questa pianta!

Piante, spezie e super food: il mondo degli integratori ha imparato a sfruttare sempre di più i doni di Madre Natura, proponendo prodotti naturali in grado di sostenere la salute e il benessere generale.

Tra le preparazioni naturali più apprezzate ci sono senza dubbio i prodotti a base di celidonia. Tuttavia possono essere usati al meglio soltanto se si conosce tutto quello che c’è da sapere su questa pianta.

Cos’è e dove si trova la celidonia?

La celidonia (nome botanico Chelidonium majus) è una pianta selvatica che cresce solitamente nelle zone boschive e nei giardini del bacino Mediterraneo.

Il nome deriva dal greco “chelidon” che vuol dire “erba delle rondini”, cioè il nome dato dagli antichi greci in riferimento all’abitudine delle rondini di strofinare la pianta sugli occhi dei loro piccoli per guarirli.

Questa pianta erbacea con fusto sottile e fiori gialli appartiene alla famiglia delle Papaveraceae e si è dimostrata un toccasana sin dai tempi più antichi.

L’appartenenza alla specie delle Papaveraceae rendela Chelidonium majus molto simile al Papaver somniferum (fonte di oppio) e al Rosolaccio (papavero comune con proprietà curative).

La celidonia ha proprietà magiche? La pianta ha proprietà curative, ma le credenze le assegnano altri tipi di poteri. Per esempio, avere sotto mano la celidonia faceva vincere le dispute e creare armonia e/o possederla, dato il suo esito leggermente allucinogeno, permetteva l’associazione con le streghe.

Celidonia: Proprietà e benefici

La celidonia pianta deve le sue proprietà al pool di alcaloidi, acidi organici, carotenoidi e altre sostanze presenti nel lattice e nel succo estratto da radici e parti aeree. A cosa serve la pianta di celidonia?

  • Cattiva digestione – I composti alcaloidi, essendo caratterizzati da un PH basico, riescono a combattere l’acidità di stomaco e ad assicurare una corretta funzione digestiva.
  • Crampi allo stomaco – Il mix di alcaloidi, flavonoidi e sostanze amare ha un effetto benefico sulla muscolatura liscia dello stomaco e aiuta a gestire i crampi.
  • Dolori – L’effetto antinfiammatorio e antidolorifico della pianta si rivela ideale per gestire i dolori mestruali.
  • Infiammazioni agli occhi – Il potere antinfiammatorio è prezioso anche in caso di infiammazione agli occhi e occhi rossi.
  • Problemi epatici – Tra le virtù della pianta ci sono le proprietà colagoga e coleretica, efficaci contro i problemi epatici e le infiammazione di calcoli.
  • Stress – La pianta sviluppa un effetto calmante e sedativo prezioso per chi soffre di ansia, stress e insonnia.
  • Circolazione sanguigna – La capacità della pianta di rilassare la muscolatura consente di rilassare e dilatare le pareti dei vasi sanguigni e favorire la circolazione.
  • Verruche e porri  – Celidonia e verruche. La pianta nota con il nome di “erba delle verruche” interferisce sulla divisione delle cellule e quindi evita la crescita di verruche e porri.

Come si usa la celidonia

Da rimedio naturale antico a ingrediente prezioso di prodotti e integratori: la celidonia è una pianta medicinale toccasana per l’organismo.

In commercio si trovano tantissimi prodotti a base di Chelidonium majus, dalle creme alla tintura madre fino ai preparati per tè e infusi. Non possono mancare anche gli integratori con celidonia.

  • Creme e unguenti – L’unguento o la pomata di celidonia viene usato a livello topico rispondendo a chi si chiede come curare le verruche con la celidonia. In alternativa è possibile sminuzzare la pianta e applicare il succo di celidonia più volte al giorno.
  • Decotto  – Il decotto preparato con le foglie di Chelidonium majusè utile per fare impacchi e bagni su occhi rossi e pelle infiammata o bere più volte al giorno in modo da rilassarsi o gestire i disturbi digestivi.
  • Tintura madre – La tintura di celidonia può essere applicata direttamente su occhi o pelle per risolvere i problemi infiammatori.
  • Capsule – Gli integratori di celidonia in capsule permettono di trattare in modo più semplice ed efficace i disturbi digestivi e i disturbi del fegato.

Celidonia: Controindicazioni

L’uso di prodotti a base di Chelidonium majus è sicuro e ben tollerato, specialmente se si rispettano i dosaggi e si resta in periodi limitati. Tuttavia non è esente da effetti collaterali e controindicazioni.

Per quanto riguarda gli effetti collaterali è necessario tenere a mente che un sovraccarico di sostanze alcaloidi potrebbe essere dannoso per il fegato.

Inoltre il succo lattiginoso che fuoriesce dalla pianta potrebbe essere pericoloso per gli animali e corrosivo per le mucose del tratto intestinale, provocando nausea, vomito e dissenteria.

Semaforo rosso in caso di gravidanza: la pianta, pur essendo calmante, potrebbe portare a problemi epatici, crampi allo stomaco e bruciori di stomaco.

Considerando gli effetti, sarebbe meglio evitare l’uso in caso di sensibilità a uno o più componenti e in caso di problemi al fegato.

Come scegliere i prodotti a base di celidonia

Celidonia in gocce, creme e capsule: non tutti i prodotti sono uguali e valutare alcuni aspetti in base alle proprie esigenze può aiutare a fare la scelta giusta. Ecco come fare:

  • Forma di commercializzazione – I prodotti a base di Chelidonium majus sono tantissimi e tutti diversi: unguenti e creme sono adatti all’uso topico; celidonia liquido, tinture madri e preparati per infusi e tè sono adatti sia per uso topico che per uso interno in caso di disturbi digestivi e ai problemi epatici; integratori in capsule sono predosati e facili da assumere. La scelta dipende dal disturbo e dalle abitudini personali.
  • Origine – In fase di scelta è opportuno valutare l’origine della pianta per farsi un’idea su qualità ed efficacia del prodotto. Quindi occhio alla tracciabilità.
  • Allergeni – La Chelidonium majus è off-limits per coloro che soffrono di sensibilità a uno o più componenti ma, considerando la produzione dei prodotti in stabilimenti deputati ad altre produzioni, bisogna fare attenzione anche all’INCI in generale.
  • Prezzo – Il prezzo varia in base al tipo di prodotto, alle caratteristiche e alla marca. L’acquisto online fornisce l’accesso a un’ampia gamma e a un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Migliori prodotti a base di celidonia su Amazon

Qual è il miglior prodotto a base di Chelidonium majus? Semplicemente quello che risponde meglio alle esigenze personali dal punto di vista delle caratteristiche e del costo.

Celidonia, dove trovarla? Chi non vuole sforzarsi di capire come coltivare la celidonia in vaso (considerando la sua natura infestante) può acquistare i prodotti a base di celidonia in erboristeria, in farmacia oppure online.

Il catalogo Amazon offre alcuni dei prodotti migliori in circolazione e aiuta a scegliere attraverso informazioni extra, recensioni vere e prezzi vantaggiosi.

Per aiutarvi a trovare il miglior prodotto a base di celidonia su Amazon abbiamo selezionato alcune delle proposte più apprezzate dai consumatori.

Chelidonia Pura 200ml
  • Prescrizione, OTC integratori
Gocce Naturali Calli E Porri Erbecedario, Tintura Madre Di Celidonia, Per Contrastare La Comparsa Degli Inestetismi Della Pelle Ispessita, Piccoli Calli O Porri, 1 flacone 10ml Con Contagocce
  • COSA CONTIENE? Preparazione a base di estratto di Celidonia, denominata anche erbe porraia
  • A COSA SERVE? Cosmetico utile per favorire il contrasto della comparsa degli inestetismi cutanei provocati dalla pelle ispessita come calli o porri
  • COME VIENE PRODOTTO? Realizzato in modo artigianale, con ingredienti semplici e genuini e con un buon inci, senza derivati del petrolio o altre sostanze sintetiche nocive per la pelle e per l'ambiente
  • COME SI USA? Applicare 2/3 gocce sulla parte interessata per 1/2 volte al giorno, utilizzare solo per uso esterno
  • FORMATO: flacone in vetro scuro con contagocce da 10 ml