Calciomercato Milan: Paletta vuole la rescissione

Gabriel Paletta è ormai vicinissimo ad abbandonare (di nuovo) il Milan, ma questa volta in via definitiva. Il calciatore ha scelto di approdare al Torino di Sinjsa Mihajlovic, che gli ha offerto un triennale. L’entourage del difensore italo-argentino però, novità odierna, avrebbe chiesto ai rossoneri di svincolare il calciatore. 

Il contratto di Paletta è in scadenza nel 2018 e ciò che gli agenti del difensore chiedono, è di anticipare di una stagione la fine del contratto lavorativo che lega il loro assistito ai colori rossoneri. La sensazione, già da tempo, è quella che il Milan del futuro non si affiderà a Paletta con continuità come è invece accaduto in questa stagione e per questo si cerca la soluzione migliore per accontentare tutti. 

Rientrato dal prestito all’Atalanta, Montella gli aveva affidato le chiavi del suo pacchetto arretrato, bloccando sul nascere qualunque trattativa che avrebbe potuto portare ad una sua cessione nella scorsa sessione estiva. Il calciatore aveva inizialmente ripagato la fiducia con ottime prestazioni, sfoggiando il meglio del suo repertorio e portando solidità ed esperienza al gruppo. 

Con il passare del tempo ha però iniziato a mostrare una certa insofferenza, che lo ha spesso portato a fornire prestazioni non all’altezza, maturando un numero elevatissimo di cartellini rossi, lasciando spesso la squadra in inferiorità numerica. Le buone prestazioni di inizio stagione non sono state confermate e la fiducia di Montella nei suoi confronti, via via, è andata scemando. 

In questa sessione si sta intervenendo massicciamente anche per rinforzare la difesa ed uno degli indiziati principali a lasciar posto ai nuovi innesti è da sempre stato proprio Paletta. Il Milan dal canto suo avrebbe preferito ricavare qualcosa adesso da una suo cessione ma l’accordo con il Torino non arriva e presto scopriremo se il calciatore otterrà la tanto desiderata rescissione.