Calciomercato Milan, no al Genoa: accordo con il Watford per Niang

Il Milan avrebbe trovato un’intesa di massima per la cessione di Niang al Watford. Il francese ha rifiutato la possibilità di tornare al Genoa

Il Milan dice addio a Mbaye Niang. Almeno, così sembra, perché il suo futuro è lontano dall’Italia. Infatti, l’attaccante francese vuole fortemente la Premier League ed è stato trovato un accordo con il Watford per la sua cessione in prestito con diritto di riscatto.

Ma andiamo con ordine. Dopo aver iniziato la stagione nel migliore dei modi possibile, diventando un titolare inamovibile e un giocatore fondamentale per Vincenzo Montella, i rigori sbagliati contro Crotone e Roma hanno bloccato psicologicamente Niang, che arrivava anche da qualche problema fisico ed influenzale. 

Il tecnico del Milan non ha schierato il giocatore nella finale di Supercoppa Italia a Doha contro la Juventus, ma gli ha concesso una nuova chance nella prima del nuovo anno nella vittoria contro Cagliari, venendo ripagato da una bruttissima prestazione. Il francese si è negativamente ripetuto anche nelle due sfide contro il Torino, per poi sbagliare l’approccio in campo contro il Napoli.

Proprio al termine della sfida contro i partenopei, persa per 2-1, è successo qualcosa. Infatti, Montella ha richiamato Niang anche in conferenza stampa, facendo capire di non aver più la pazienza per attendere che il suo talento trovi un po’ di continuità, sia dal punto di vista fisico e tecnico, sia dal punto di vista squisitamente psicologico. 

tegola Medel
Medel e Niang

Rapporto deteriorato con il tecnico e l’arrivo di Gerard Deulofeu a chiudere ancora più spazio hanno poi convinto Niang a cambiare squadra, soprattutto dopo l’apertura da parte della società, che ha trovato subito l’accordo con il Genoa per uno scambio di prestiti, che vedeva coinvolto anche uno tra Lucas Ocampos e Darko Lazovic, ma mancava solo l’ok del francese.

Però, Niang non voleva tornare in Liguria, perché lo considerava un passo indietro per la sua carriera. No, invece, da parte del Milan al Torino, visto che voleva il francese, ma senza cedere a sua volta in prestito Adem Ljajic. Quindi, erano rimaste le opzioni stranieri, soprattutto quelle relative all’Inghilterra, con Crystal Palace, Everton, West Ham, Liverpool e Watford sul giocatore. 

Nelle ultime ore, poi, il Milan ha trovato l’accordo con il club di proprietà dei Pozzo, allenato da Walter Mazzarri, sulla base di un prestito oneroso da 500 mila-1 milione di euro e diritto di riscatto fissato tra i 15 e i 18 milioni di euro. Anche in questo caso, manca ancora l’ok definitivo di Niang, che dovrebbe arrivare nelle prossime ore.

Qualora l’operazione dovesse concretizzarsi, il Milan realizzerebbe un’importantissima plusvalenza, visto che Niang fu acquistato nell’estate del 2014 dal Caen per 3 milioni di euro. Il suo addio, inoltre, lascerebbe un buco nella rosa, che i rossoneri dovranno riempire acquistando un altro esterno d’attacco. 

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia