Calciomercato Milan: con Spalletti arriva anche Icardi? Idea scambio Romagnoli-Rakitic o Rafinha

Si avvicina l’ennesima estate rovente a Casa Milanla società rossonera sembra sempre più diretta verso un ulteriore rivoluzione che coinvolgerà non solo la dirigenza, con il probabile addio di Maldini, ma anche lo staff tecnico, e la rosa, con Pioli e molti giocatori che non rientrano più nei piani tecnici.

Il nome più caldo per la panchina rossonera resta sempre quello di Luciano Spalletti.

Non è certo un segreto che l’ex tecnico di Roma e Inter era stato il primo allenatore sulla lista del Milan, già ad ottobre, quando fu esonerato Gianpaolo, ma diatribe tra il tecnico toscano e la società interista che lo teneva ancora sotto contratto, fermarono la trattativa, costringendo i rossoneri a virare su Pioli.

Il lavoro svolto da Pioli in questi mesi, per quanto altalenante dal punto di vista dei risultati, non può sicuramente essere valutato come complessivamente negativo, con il Milan in netta crescita rispetto ad inizio stagione, in particolare dal mese di gennaio in avanti, ma forse questo avvicendamento in panchina potrebbe aiutare il Diavolo a fare un ulteriore salto di qualità.

Spalletti allenatore di grande esperienza e soprattutto di polso, sarebbe l’allenatore ideale per motivare e spronare una rosa che sarà ancora una volta rivista e formata in gran parte da giovani calciatori inesperti. 

Sembra ormai certo inoltre, l’addio a fine stagione di Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese ha avuto un grande impatto sui risultati del Milan, motivando a modo suo la squadra e segnando gol importanti, ma senza la permanenza di Boban e Maldini in società, un suo rinnovo resta quasi impossibile.

Elliot starebbe pensando di sostituire il numero 21 rossonero con Mauro Icardi, ex capitano interista, che probabilmente non sarà riscattato dal PSG, e non ha mai nascosto il suo amore per la Serie Ae soprattutto per Milano.

Un ritorno di Icardi all’Inter è certamente da escludere, almeno finché sulla panchina nerazzurra resterà Antonio Conte, ed ecco che allora potrebbe essere il Milan, ad aggiudicarsi le prestazioni dell’attaccante argentino, nella prossima stagione.

Nelle prossime settimane, a Casa Milansi dovrà discutere poi anche del rinnovo di Alessio Romagnoli. Il capitano rossonero, a venticinque anni si sente ora al top della carriera, ha un contratto che lo lega al Milan fino al 2022, ma già ora percepisce uno stipendio che va oltre i paletti messi dall’amministratore delegato rossonero Ivan Gazidis. 

Per questo motivo in questi giorni il Milan sta provando a capire se converrà offrire un rinnovo al rialzo per trattenere Romagnoli, creando una piccola eccezione rispetto alle regole sul monte ingaggi, oppure se valutare le offerte di mercato, e cedere il proprio capitano. romagnoli

Nei giorni scorsi si era parlato di un interessamento della Lazio, per il numero 13 milanista, ma in queste ore sono uscite nuove voci che vedrebbero Romagnoli richiesto dal Barcellona. 

Tra il Milan e la società Blaugrana si potrebbe così aprire una trattativa di scambio che vedrebbe arrivare a Milano, Ivan Rakitic, centrocampista finito da tempo nelle mire rossonere, oppure Rafinha, altro giocatore che alzerebbe la qualità della metà campo rossonera, e vedrebbe Romagnoli partire verso la Catalogna.