Calciomercato: l’Inter vuole pagare la clausola rescissoria di Vecino

Spuntano  importanti segnali di svolta nell’operazione che dovrebbe portare il centrocampista uruguagio  Matias Vecino dalla Fiorentina all’Inter.

Il giocatore ha una clausola rescissoria con la Viola di 24 milioni di €-pagabili anche in due tranche equamente ripartite-che i nerazzurri si son recentemente dimostrati disponibili a corrispondere per accaparrarsi le prestazioni del talentuoso play sudamericano.

Il pagamento della clausola rescissoria in toto è naturalmente l’alternativa ultima nel caso in cui la società  fiorentina non accettasse l’offerta  che i nerazzurri son disposti a fare in prima battuta, ossia quella di mettere sul piatto soldi-una cifra che si aggirerebbe fra i 15 e i 18 milioni di €-più una contropartita tecnica, per la quale sarebbe in pole position  un giocatore i cui rapporti con la società interista non son più ben saldi da un po’, Andrea Ranocchia-che sarebbe dovuto andar via già qualche anno fa, allorquando sfumò clamorosamente lo scambio già dato per certo con l’ormai ex attaccante della Juventus  Mirko Vucinic, e  che ormai non sembra più rientrare nei piani societari, per lo scarso utilizzo ha passato gran parte della scorsa stagione in Inghilterra, in prestito all’Hull City-l’esito della trattativa è quindi in parte legato alla decisione  del difensore, che potrebbe decidere alla fine di rimanere Oltremanica, accettando la proposta del WBA.

Per la Viola si tratterebbe di una perdita importante, sia per il valore del giocatore, sia perché sarebbe l’ennesima partenza illustre di un’Estate che finora si sta rivelando una valle di lacrime per la società fiorentina, come quelle di Borja Valero, già trasferitosi proprio all’Inter-scatenando un’autentica insurrezione della tifoseria viola, come non se ne vedevano dai tempi del trasferimento di Roberto Baggio alla Juventus.

Per non parlare dei già partiti Gonzalo Rodriguez-ritornato all’ovile al San Lorenzo-Josip Ilicic- accasatosi all’Atalanta- e delle prossime probabili illustri cessioni, quella del portiere Tatarusanu e soprattutto degli uomini chiave delle ultime stagioni della Fiorentina, Federico Bernardeschi-conteso fra Inter e Juve ma fortemente indirizzato verso la seconda soluzione-e Nikola Kalinic-ormai in procinto di arricchire la già sontuosa campagna acquisti del Milan.

A conti fatti, se l’affare Vecino andasse bene, la Viola si ritroverebbe privata di ben 7 titolari rispetto alla passata stagione. Uno smembramento tecnico in piena regola.

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato