Calciomercato Inter: sacrificio Eriksen per acquistare Kantè ?

Lo scorso Gennaio l’Inter sembrava aver trovato il suo Top-Player imprescindibile, colui capace di dare quella spinta decisiva alla truppa di Conte per ridurre ulteriormente il gap dalla Juventus, gap già assottigliato nel mercato estivo. I tifosi della beneamata aspettavano da tempo un calciatore come Christian Eriksen e con il danese arrivato finalmente a Milano è lecito sognare.

Esordio più che positivo la sera successiva al suo ingaggio nella vittoria in Coppa Italia contro la Fiorentina ottenuta a San Siro per 2-1, in pochi sprazzi di partita il danese dimostra di essere un calciatore importante, duttile, dotato di una classe sopraffina e di una visione di gioco fuori dal comune. I tifosi sognano, gli Spurs si mangiano le mani.

Passano le giornate, il danese è protagonista di belle prestazioni come quella in Europa League contro il Ludogorets, ma l’ex fantasista del Tottenham continua a partire sempre dalla panchina subentrando a partita in corso. “Dovrà imparare i meccanismi del gioco di Conte e poi finalmente sarà titolare fisso” si ripetono gli interisti, “a Milano lo ha voluto lui”.

Niente, il ragazzo con la numero 24, costato a Suning 27 milioni di euro, continua ad avere difficoltà nell’adattarsi al modulo di gioco dell’allenatore leccese e allora ci si inizia a chiedere se davvero Eriksen sia l’uomo giusto oppure si è trattato di un clamoroso abbaglio della società nero-azzurra.

Nel frattempo Antonio Conte comincia a strizzare l’occhio ad un altro calciatore conosciuto in Premier, quel N’Golo Kantè che ha imparato a farsi apprezzare nel fantastico Leicester di Ranieri e che poi è diventato uno strepitoso interprete nel Chelsea, vincendo anche il Campionato del Mondo con la Francia di monsieur Deschamps.

Conte sa benissimo che per tentare il definitivo aggancio e sorpasso alla Juve non può che aver bisogno di giocatori come Kantè ed ecco che Suning ha tentato l’affondo per portare il classe ’91 a Milano accontentando, in maniera definitiva il proprio mister che da tempo spinge per avere alla sua corte dei Top-Player.

Prima di cominciare con qualsiasi tipo di sogno però bisogna fare i conti con il club che detiene il cartellino del francese, il Chelsea. I blues valutano il calciatore non meno di 60 milioni e ciò, unito all’importante ingaggio percepito da Kantè potrebbe porre un freno alla trattativa. Per questo motivo c’è bisogno di fare cassa, ed il predestinato a lasciare il posto potrebbe essere proprio quell’Eriksen che solo pochi mesi fa veniva accolto come il nuovo fenomeno nero-azzurro.

Il ritorno di Nainggolan e le positive recenti prestazioni di Sensi non escluderebbero il trasferimento dell’ex calciatore del Tottenham, che potrebbe vedere cosi tramontare la sua avventura in Italia molto prima di quanto si pensasse.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.