Calciomercato: Inter e Roma pensano al possibile scambio Florenzi-Politano

Asse caldo tra Milano e Roma. L’Inter e i giallorossi pensano ad un clamoroso scambio per gennaio: Politano per Florenzi. La soluzione sembrerebbe essere gradita anche ai calciatori. 

Che Matteo Politano e Alessandro Florenzi non rientrino più negli schemi tattici dei propri allenatori è ormai cosa risaputa. Ecco, quindi, che Inter e Roma starebbero portando avanti l’idea di un clamoroso scambio in vista del mercato di gennaio. Il jolly giallorosso così come l’esterno nerazzurro gradirebbero le due destinazioni a patto di ritrovare quel minutaggio sufficiente a garantire loro una possibile chiamata da parte dell’Italia in vista del prossimo Europeo. Le due società sono alla ricerca degli incastri giusti, ma per portare avanti l’operazione c’è bisogno che l’Inter si copra in attacco e che la Roma, stracolma di esterni offensivi, faccia un operazione in uscita in quella posizione. Il principale indiziato a lasciare, ad oggi, pare essere Perotti, sul quale c’è il romantico interesse del Boca Juniors.

L’asse, nonostante queste complicanze, continua ad essere in ogni caso molto caldo e i due tecnici sarebbero più che lieti di accogliere due talenti del nostro calcio. All’Inter il tutto gioverebbe anche dal punto di vista dell’ideologia societaria, improntata nell’andare alla ricerca di giocatori italiani. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi