Bonucci al Milan, la vera beffa è nerazzurra

Il passaggio di Bonucci al Milan ha sconvolto il mondo del calcio, troppo attento al valzer degli attaccanti per rendersi conto che stava accadendo l’irreparabile. La Juventus cede uno dei suoi gioiello all’eterna rivale e poco conta se lo ha fatto per 40 milioni di euro, una cifra irrisoria per una squadra che quest’anno dalla Champions League ha incassato oltre cento milioni. 

I tifosi juventini sono inferociti e si sentono traditi, i milanisti gongolano ma i veri delusi sono i tifosi dell’Inter. Possibile che Suning non avesse 41 milioni da offrire alla Juventus e avesse 60 milioni da spendere per Gabigol? Possibile che il Milan si stia rinforzando come non accadeva da decenni e che nessun giocatore di livello creda nel progetto Inter? Possibile che se Perisic voglia andarsene dall’Inter e nessuno gli stampi un bel biglietto aereo di sola andata direzione Manchester

Fonte immagine: Cronacaqui.it

Sono queste le domande che si stanno facendo i tifosi, esausti di trattative estenuanti che non portano a nulla mentre il Milan piazza 9 colpi da urlo e si candida come outsider per lo scudetto.

E fa sorridere che Spalletti abbia espresso il suo parere positivo sulla conferma di Nagatomo, giocatore ampiamente sopravvalutato che l’anno scorso ha disputato una delle peggiori stagioni di sempre. E soprattutto fa sorridere pensare che Nagatomo nel Milan di oggi farebbe il magazziniere.

Il gap tra Milan e Inter, al momento, è imbarazzante e se non arrivano 2-3 fuoriclasse c’è il rischio che il prossimo derby di Milano sia una lotta impari. Spalletti farebbe bene a puntare i piedi e a mettere la società cinese alle strette. Subito Sanchez e Naingollan, poi magari un Matic o un Thauvin. O si fa l’Inter, o si muore, non c’è più tempo da perdere…

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Angelo Dino Surano

Informazioni sull'autore
Giornalista, editor, ghostwriter, lettore appassionato. Una vita intera dedicata alla parola e alle sue innumerevoli sfaccettature.
Tutti i post di Angelo Dino Surano