Bologna-Roma, le dichiarazioni pre-partita di Mourinho: “La lotta per il quarto posto è stimolante”

Il tecnico giallorosso ha parlato in conferenza stampa in vista del match contro il Bologna.

I giallorossi provano a dare continuità ad una settimana caratterizzata dalle vittorie in campionato e in Conference League durante la sfida contro un Bologna che, fino ad oggi, è la vera rivelazione del campionato.

Il match del Dall’Ara ha l’aria di poter essere uno scontro diretto viste le attuali posizioni in classifica di entrambe le squadre e proprio per questo Mourinho non ha alcuna intenzione di abbassare la guardia.

Il tecnico capitolino, in conferenza stampa, richiede ai suoi ragazzi una mentalità forte e maggiore coesione da parte del gruppo. Tutta la rosa deve essere pronta ad ogni evenienza perché il momento arriverà e proprio dalle emergenze che in queste settimane stanno caratterizzando l’ambiente giallorosso, possono nascere nuove opportunità.

L’obiettivo da prefissarsi sarà sempre il quarto posto e proprio per tale motivo Mourinho fa un bilancio positivo delle sfide che si dovranno affrontare dichiarando che, quest’anno, la lotta per le zone nobili di classifica sarà uno stimolo in più per far bene e per divertirsi in un campionato molto equilibrato.

L’assenza di Pellegrini, che tornerà nel 2022, potrebbe dare a Diawara un minutaggio maggiore, mentre El Shaarawy dovrebbe nuovamente fare il quinto di centrocampo.

Lo Special One è sicuro che, nel caso dovesse essere schierato in quella posizione, il faraone può fare molto bene, ma non esclude una panchina per lui data la presenza di Vina.

Parole al miele anche per il “rivale” di domenica, ovvero Sinisa Mihajlovic. Mourinho ringrazia e applaude l’avversario, nonché grande amico, parlando di come abbia avuto un’influenza molto positiva sulle persone che hanno dovuto passare lo stesso calvario che il tecnico bolognese ha passato.

Tornando al campo, i dati più importanti riguardano Smalling, Rui Patricio e Zaniolo.

L’inglese viene, nuovamente, rimarcato da Mou come un grande giocatore, importantissimo per la rosa giallorossa, ma non vuole rischiare nulla visto che la difesa, attualmente, non è un reparto problematico.

Smalling, dunque, se non sarà al 100%, non verrà schierato.

Su Rui Patricio, invece, pochissimi dubbi, anzi, la conferenza stampa porta elogi al portiere portoghese che viene etichettato come uno di quei giocatori che possono fare la differenza in momenti delicati della partita.

Zaniolo, invece, potrebbe essere inserito anche come mezz’ala, piuttosto che come seconda punta. La seconda opzione è quella che è trapelata negli ultimi giorni e sembra la più accreditata, ma, sentendo le parole di Mourinho, non è da escludere un suo inserimento nel pieno del centrocampo.

Il portoghese vede il talento azzurro come uno dei giocatori più eclettici che ha in rosa, capace di poter giocare sia da “10“, che da mezz’ala, ma anche come punta unica o dietro l’attaccante.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€