Atalanta-Milan 0-2, Voti, pagelle e analisi, Milan in Champions League

Il Milan è tornato in Champions League e lo fa con quota 79 punti in 38 giornate. Traguardo meritatissimo. Sbanca Bergamo grazie ad un doppio rigore di Kessie. L’Atalanta non regala nulla e gioca al massimo, ma non crea veri pericoli per Donnarumma.

Top Atalanta:

Djimsiti 6 Il migliore in campo della squadra di Gasperini. Dietro è molto bravo a limitare gli attacchi del Milan

Malinovskyi 6 La solita spina nel fianco per la squadre avversarie. Giocatore imprevedibile e di grande qualità, ma oggi poco concreto.

Flop 3 Atalanta:

De Roon 5 Oggi protagonista in negativo con una sciocca espulsione, peccato perchè aveva giocato bene oggi.

Freuler 5 Anche lui oggi abbastanza sottotono. Non da il consueto apporto alla squadra.

Pessina 4 Probabilmente il peggiore in campo della squadra di Gasperini. La proba è che viene levato subito all’inizio della ripresa.

Atalanta-Milan 0-2

Top 3 Milan:

Kessie 8 Il migliore in campo. Dominante in ogni zona del campo. Ha 10 polmoni, Freddo, lucido e glaciale dal dischetto. Il motore di questa squadra. Giocatore totale.

Kjaer 7 Anche lui uno dei segreti del Milan di Pioli. Dietro non sbaglia nulla. Un muro imperforabile.

Calabria 7 Probabilmente per la stagione avrebbe meritato la nazionale, ma va bene così. Prestazione monumentale per lui.

Flop 3 Milan:

Leao 5 Prende un palo clamoroso che poteva regalare il raddoppio molto prima. Sbaglia spesso a dettare i movimenti.

Bennacer 5,5 Solita partita di personalità, anche se appare poco lucido in alcani frangenti.

Il Milan merita la Champions League. La media di più di 2 punti a partita parla chiaro. Atalanta che conclude comunque un’altra splendida stagione da protagonista.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Luca Meringolo

Informazioni sull'autore
Laureato in Comunicazione e Dams, collaboratore di Klichè e StadioSport. Tifoso del Milan, ma sa riconoscere gli errori della sua squadra e loda anche gli avversari per i loro meriti. Obiettivo: giornalismo imparziale!
Tutti i post di Luca Meringolo