Atalanta-Juventus 2-2, voti e pagelle: brillano Cristante e Caldara, bene Higuain, male Dybala e Buffon

L’Atalanta rimonta con grinta, cuore e carattere una partita complicata che la Juventus sembrava aver chiuso con un uno-due micidiale dopo appena 25 minuti di gioco.

Tuttavia un errore di Gigi Buffon ed un atteggiamento compassato e timoroso dopo il gol di Mattia Caldara che ha accorciato le distanze nel primo tempo, hanno mostrato tutte le difficoltà della Juventus di quest’anno soprattutto in trasferta dove, in 5 partite tra coppe e campionato, ha già subito 11 reti.

cristante atalanta-juventus 2-2

Non basta un ritrovato Gonzalo Higuain, per distacco il migliore dei suoi, fenomenale in occasione del gol ma sempre pronto e disponibile ad aiutare la squadra anche e soprattutto nei momenti più difficili e delicati dell’incontro, e non basta nemmeno il primo acuto di Federico Bernardeschi per portare a casa i 3 punti su un campo comunque non semplice.

Il merito dell’Atalanta è stato quello di sfruttare il calore del pubblico di casa, una volta riaperto il match, di non pensare alle tante energie fisiche consumate i questi ultimi giorni, tra campionato ed impegni di Europa League, e di approfittare di un grave errore di Buffon, il primo della sua stagione fin qui, oltre che di una serata opaca della stellina bianconera Paulo Dybala.

L’argentino fallisce infatti dal dischetto la conclusione che avrebbe potuto riconsegnare i tre punti alla Juventus, annullati dalle  reti di Caldara e Cristante, loro che, nella splendida cornice di un caldo “Atleti Azzurri d’Italia” sono state le stelle più brillanti.

TABELLINO

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Masiello, Caldara, Palomino; Hateboer, Cristante (88′ de Roon), Freuler, Spinazzola; Kurtic (56′ Petagna); Cornelius (32′ Ilicic), Gomez. All. Gasperini

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner (66′ Barzagli), Benatia, Chiellini, Asamoah; Bentancur, Matuidi; Bernardeschi (69′ Cuadrado), Dybala, Mandzukic (78′ Douglas Costa); Higuain. All. Allegri

Arbitro: Antonio Damato di Barletta

Gol: 21′ Bernardeschi (J), 24′ Higuain (J), 31′ Caldara (A), 67′ Cristante (A)

Ammoniti: Lichtsteiner (J), Gomez, Palomino, Petagna (A).

MIGLIORI

Cristante e Caldara 7: il centrocampista classe ’95 è il vero protagonista della serata mettendosi in luce in ogni zona del campo. E’ quasi limitante definirlo con un ruolo perché il suo gioco è a tutto campo nel vero senso della parola e lo puoi trovare nell’area avversaria così come nella sua ad aiutare in modo provvidenziale la squadra. Il giovane difensore che l’anno prossimo vestirà in bianconero, invece, sembra non voler affatto perdere il vizio del gol e raggiunge quota 9 reti in 35 partite giocate in Serie A. E’ il più lesto in occasione della respinta maldestra di Buffon sulla punizione di Gomez, avventandosi sul pallone come un bomber da area piccola affermato. Ruolo: difensore?

Gomez 6,5: inizia in sordina ma finisce l’incontro ad altissimi livelli. Dalle sue giocate e dalla sua velocità scatursiscono tutte le azioni più pericolose dell’Atalanta dimostrando ancora una volta di essere la stella della sua squadra. Ed in quanto tale, potrebbe però evitare qualche atteggiamento infantile di troppo, come dopo il fallo segnalato dal VAR in occasione del contatto con Lichtsteiner che ha annullato il gol di Mandzukic.

Higuain e Bernardeschi 6,5: finalmente presente nel gioco della Juventus, il Pipita trova nuovamente il gol dopo quello in Champions League contro l’Olympiacos. Fine nel controllo e veemente nel corpo a corpo per difendere il pallone e nel tiro che gonfia la rete di Berisha per il 2-0. Gol e assist per il talento azzurro che riesce finalmente a sbloccarsi su un campo non semplice e con una difesa ben organizzata. Un’iniezione di fiducia molto utile che potrà provare a far volare definitivamente uno dei prospetti più interessanti della nostra nazionale.

PEGGIORI

Berisha 5,5: può poco sul gol di Higuain ma ha piena responsabilità sul primo, incapace di controllare un tiro di Matuidi insidioso a causa del rimbalzo ma comunque gestibile in modo migliore.

Buffon e Dybala 5: una serata in cui due grandi campioni della rosa non brillano, non può che contenere insidie, ma gli errori di entrambi sono decisivi per questa battuta d’arresto con Buffon che riapre una partita indirizzata su ottimi binari e con Dybala che fallisce l’occasione di rimettere le cose a posto.

Cornelius 4: Esce dopo mezz’ora. Poco da aggiungere.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€