Serie A, amarcord 7° giornata 2017-2018: Napoli primo da solo, Lazio e Roma volano, Dybala spreca un rigore

La settima giornata prima della sosta è un turbinio di emozioni senza fine e passerà alla storia per la clamorosa rimonta dell’Atalanta, che recupera 2 gol alla Juventus e regala al Napoli il primo posto da solo. Troppo facile avere ragione di un Cagliari dimesso e sotto già al quarto minuto. Se poi Dybala sbaglia un rigore… tutto è ancora più facile. Ecco i top e i flop di giornata.

NAPOLI

Sette vittorie su sette e primo posto solitario in classifica in attesa dello scontro diretto con la Roma fra due settimane. I partenopei sono in forma, si trovano a meraviglia e giocano con il sorriso. Sembra proprio l’anno buono…

Fonte immagine: Tgcom24.mediaset.it

LAZIO E ROMA

Da una parte uno straordinario Luis Alberto, dall’altra un cinico e spietato Edin Dzeko. La Capitale ha di che gioire dal punto di vista calcistico perché le due squadra stanno offrendo prestazioni di livello. I tifosi sono entusiasti, Inzaghi e Di Francesco stanno lavorando bene.  Juventus-Lazio e Roma-Napoli si prospettano due sfide infuocate…

MAXI LOPEZ

Lo danno per bollito ogni anno, ma il vizio di segnare non lo ha mai perso. Maxi Lopez si regala una doppietta che fa respirare la squadra e soprattutto Del Neri che sembrava sul punto di essere esonerato.

CLASSIFICA FLOP

GENOA

Due punti in sette partite e il baratro della Serie B a un passo. Non se la passa benissimo il Genoa, sconfitto in casa dal Bologna e uscito dal campo fra i fischi. Juric è fiducioso, ma la verità è che mai come quest’anno il Grifone sembra un gruppo di giocatori senza personalità e senza idee. C’è la sensazione che il cambio di allenatore sia dietro l’angolo.

MILAN

Altra sconfitta per il Milan di Montella, seconda partita senza segnare. C’è qualcosa che non va in questa squadra, punita ad ogni errore e incapace di creare veri pericoli agli avversari. Cahlanoglu inguardabile, Andrè Silva fantasma di se stesso, Bonucci incomprensibile. Contro l’Inter sarà durissima…

TORINO

Altri due punti buttati per il Toro di Mihajlovic, in vantaggio due a zero contro un Verona moribondo e capace di farsi raggiungere al minuto 93 da un rigore del redivivo Pazzini. Problema di fiato o di mentalità? Queste due settimane di pausa saranno fondamentali per capire…