Calciomercato Roma: accordo per Çelik e Solbakken, idea Berardi se parte Zaniolo

Zaniolo al centro del calciomercato della Roma: Domenico Berardi come possibile sostituto in caso di partenza. Vicino Mehmet Çelik del Lille. Qualche spiraglio anche per Ola Solbakken.

Dopo la vittoria in Conference League, José Mourinho non poteva non prolungare la sua avventura in giallorosso. Il Number One era stato l’ultimo allenatore a far vincere un’italiana in Europa, il famosissimo triplete ai tempi dellInter, e questo titolo continua a mantenerlo ancora oggi. Con la vittoria europea, inizia la seconda fase dell’allenatore portoghese che ha smentito anche le voci su un corteggiamento del PSG che lo voleva per il dopo Mauricio Pochettino.

Mourinho, per il suo secondo anno consecutivo, ha voluto subito affidarsi a qualche uomo di fiducia. Nelle scorse giornate, infatti, è arrivato Nemanja Matić dal Manchester United. Il centrocampista serbo è uno dei pupilli del tecnico tant’è che lo ha avuto anche ai tempi dei Red Devils. Con l’addio ormai certo di Henrikh Mkhitaryan in direzione Inter, la Roma continua a preparare qualche altro colpo in entrata.

Zaniolo

Zaniolo, la Roma pensa a Berardi. Çelik e Solbakken ad un passo

La Roma comincia a guardare in Francia. Nel mirino sarebbe finito un giocatore del Lille: Mehmet Çelik. Il difensore turco sarebbe stato bloccato dal club in accordo con i Mastini. Dai 10 milioni iniziali che i francesi chiedevano, la Roma è riuscita ad arrivare a circa 7 . Per lui un quadriennale con un ingaggio che dovrebbe aggirarsi intorno ai 2 milioni di euro.

Per arriva a Çelik la Roma aveva pensato anche di inserire Jordan Veretout. Il francese è ormai fuori dai piani del club e potrebbe ritornare nella sua patria. Nel caso in cui il Lille non dovesse accettare la contropartita, l’ex Fiorentina potrebbe finire sempre in Ligue 1 ma con la maglia del Marsiglia che lo segue. La cifra che la Roma chiederebbe è di circa 15 milioni.

Non si pensa solo alla difesa ma anche all’attacco. La Roma vuole potenziare un reparto che di per sé ha già tantissimi giocatori di qualità. Sembra essersi fatto avanti il nome di Ola Solbakken del Bodø/Glimt, squadra con cui la Roma ha giocato per ben quattro volte in Conference. Proprio nelle gare della competizione che l’attaccante sembrerebbe aver colpito molto Mourinho.

Si tratta di un giocatore classe 98 che in Europa lo scorso anno ha segnato 7 reti in 14 partite. La volontà dei norvegesi è quello di tenere l’attaccante e venderlo quanto più tardi possibile, anche perché ci sono i preliminari di Champions League il mese prossimo. Il suo contratto scade a dicembre e potrebbe arrivare in Italia con un indennizzo da versare nelle casse della squadra scandinava.

L’uomo più conteso del calciomercato della Roma, però, è sicuramente Nicolò Zaniolo. Il giocatore continua ad essere sulla bocca di diverse big italiane. Il Milan, tra queste, è la più interessata al giocatore ma Tiago Pinto chiede almeno 25 milioni di euro cash. I rossoneri, però, al massimo potrebbero concedere un prestito con obbligo di riscatto o magari inserire una contropartita.

Oltre al Diavolo, anche Juventus ed Inter starebbero alla finestra, in attesa di qualche spiraglio in cui potersi inserire. Non ci sono, attualmente, trattative vere per Zaniolo ma il giocatore continua ad avere delle avance che non fanno stare molto tranquilla la Roma. Per questo motivo che la società di Trigoria vorrebbe mettersi già al sicuro per evitare spiacevoli sorprese.

Il sostituto potrebbe essere Domenico Berardi del Sassuolo. Resta da convincere i neroverdi che non vorrebbero lasciar partire uno dei loro migliori pezzi da novanta per una cifra di poco valore. Il prezzo per il Sassuolo è di circa 40 milioni e la Roma dovrà valutare la fattibilità della trattativa.

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione