Young Boys-Juventus, Allegri: “Qui per vincere e mantenere il primato, CR7 gioca perché è una sfida decisiva”

Domani alle 21:00 ultima sfida della fase a gruppi sul sintetico dello Stade de Suisse.

Battuta anche l’Inter in campionato, dove continua a tenere a distanza di sicurezza il Napoli, la Juventus torna in campo domani allo Stade de Suisse dove sarà ospite dello Young Boys per l’ultima partita della fase a gruppi della Champions League.

Allegri aveva definito questa partita molto più importante della sfida contro l’inter nella precedente conferenza stampa e stasera ha ribadito questo concetto, affermando che lo è in quanto la Juventus si gioca il primo posto. I suoi ragazzi non dovranno scendere in campo come se stessero per giocare un’amichevole o comunque una partita che non ha alcun valore perché gli svizzeri potrebbero essere pericolosi se presi sottogamba. Un’eventuale passo falso dei bianconeri ed una vittoria del Manchester United sul campo del Valencia costerebbe il primato e un sorteggio molto duro ed il tecnico livornese non ci vuole neanche pensare: “Dobbiamo fare una partita seria e la Juventus la farà perché è una squadra responsabile e conosce l’importanza di questa partita. Non si deve pensare che sarà facile, se affronti le partite senza il giusto rispetto dell’avversario anche se è inferiore tecnicamente poi esci con le ossa rotte. In una serata in cui farà freddo e giocheremo sul sintetico”.

Niente riposo, dunque, per Cristiano Ronaldo che domani sera sarà regolarmente in campo dall’inizio per cercare di portare la squadra alla vittoria e segnare qualche gol in più. Nonostante sia il suo habitat naturale, in Champions finora CR7 ha segnato solo un gol, per di più inutile, contro lo United nella sfida persa 2-1 a Torino. I tifosi sono, però, tranquilli perché sanno che Cristiano Ronaldo saprà essere decisivo nelle gare che contano, a partire dagli ottavi di finale. Allegri lo farà giocare proprio perché si tratta di una sfida decisiva ed i tre punti sono fondamentali: “Gioca perché è decisiva, altrimenti avrebbe riposato. Domani bisogna portare a casa la vittoria”.

Allegri ha voluto ribadire anche come sia importante arrivare primi in quanto quest’anno quasi tutte le big hanno ottenuto il primo posto nel proprio girone. Un’eventuale secondo posto potrebbe portare ad un ottavo di fuoco contro una tra Manchester City, Barcellona, Bayern Monaco, Real Madrid e così via. Un rischio che il tecnico livornese non vuole affatto correre: ” La Juve è tra le prime, ma poi evitare le prime è importante: ci sono Barcellona, Manchester City, Real Madrid, forse il PSG, vediamo… Speriamo poi che le italiane passino tutte il turno stasera. Questo non vuol dire che affronteremo un ottavo di finale facile, ma sicuramente più morbido. Dai quarti in poi sarà una Champions difficilissima e sarà impossibile trovare un quarto o una semifinale morbida”.

Per quanto riguarda le scelte di formazione, on dovrebbero essere della partita Chiellini ed Alex Sandro, con il tecnico bianconero che non vuole rischiare possano infortunarsi sul sintetico dello Stade de Suisse. Partirà titolare Bentancur in quanto è squalificato per il derby contro il Torino di sabato prossimo, e sarà affiancato da Pjanic al centro del campo, mentre Matuidi osserverà un turno di riposo ed Emre Can potrebbe entrare a gara in corso. Allegri dovrebbe optare per un 4-4-2 con Cuadrado e Douglas Costa che potrebbero partire dall’inizio, ma occhio anche alla possibilità di vedere Bernardeschi dall’inizio. In difesa, davanti a Szczesny ci sarà Rugani al fianco di Bonucci, mentre Cancelo De Sciglio saranno i terzini.

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei