Video Gol Highlights Monaco-PSG 3-2: Sintesi 20-11-2020

Risultato, Video Gol Highlights e Sintesi Monaco-PSG 3-2 11° giornata Ligue 1: spettacolo a Montecarlo. I parigini dominano per un tempo trascinati dal solito Mbappè, ma nel secondo tempo cambia la storia e il Monaco riesce nella clamorosa rimonta vincendo per 3-2 e conquistando 3 punti pesantissimi.

Giornata 11 Ligue 1: Monaco 3 – 2 PSG

Doveva essere spettacolo e così è stato.

Il Principato di Monaco ha ospitato una delle partite più attese di tutto il calcio francese mettendo di fronte il Monaco e il PSG. Entrambe avevano bisogno di punti per affermare la loro posizione di classifica e questa necessità si è tramutata in agonismo e motivazione in campo.

L’anticipo della undicesima giornata di Ligue 1 va a favore dei ragazzi del principato che rimontano, grazie ad un secondo tempo magistrale, un PSG bello davanti ma inadeguato dietro.

Per 45 minuti il Paris Saint Germain di Tuchel domina il match sfruttando, come sempre, l’infinito talento di Kylian Mbappè. Il francese non è mai banale nelle sue giocate e nel primo tempo è semplicemente un incubo per la difesa dei padroni di casa.

I due gol, siglati contro la sua ex squadra, però, non servono a far stare tranquilla la propria attuale squadra. Il PSG, nel secondo tempo, si spegne sfoggiando una orripilante prestazione difensiva, specie Kurzawa che, per essere gentili, era in evidente giornata no.

La difesa parigina è un film dell’orrore per tutti i 90 minuti, con l’unica differenza che nel primo tempo i ragazzi di Tuchel sono stati capaci di affermarsi bombardando la porta di Mannone con 2 gol, 2 gol annullati e una traversa. Eppure, quando metti in mostra una fase difensiva ai limiti del decente, i campioni non riescono a risolvere una partita. Oltre Kurzawa, pedina importante nei due gol del Monaco, anche Diallo (espulso), Dagba, Danilo e Kimpembe fanno del loro peggio permettendo al Monaco la clamorosa rimonta.

Kovac e il suo Monaco, invece, sono stati bravi e fortunati. Fortunati per non aver subito nel primo tempo un passivo che doveva essere ben più grave; ma bravi perchè fin dal primo minuto del secondo tempo hanno cambiato totalmente marcia.

Merito soprattutto di Volland, autore di una doppietta, e di Fabregas. Lo spagnolo entra in campo e annichilisce tutti i grandi fenomeni parigini, giocando un calcio sopraffino ma concreto. Entrambi i talenti, con una menzione speciale all’ottima prestazione di G.Martins, hanno cambiato le sorti del match e portato i tre punti al Parco dei Principi.

Una vittoria tanto clamorosa quanto meritata per ciò che i padroni di casa hanno saputo dimostrare nel secondo tempo; per il PSG una clamorosa rimonta subita, figlia di una fase difensiva totalmente da rivedere

La sintesi di Monaco-PSG 3-2 11° giornata Ligue 1

Cesc Fabregas sa ancora incidere. Entra nel secondo tempo e decide la partita

Sono speculari le formazioni scelte da Kovac e Tuchel prima della partita. I padroni di casa decidono di lasciare fuori Cesc Fabregas, mentre i parigini si affidano all’attaccante italiano Moise Kean per sostituire Neymar, non al meglio a causa di problemi muscolari.

La partita si dimostra subito intensa con le due squadre che pressano alto per riottenere velocemente il possesso.

L’emozione dei primi minuti “contagia” le due fasi difensive che concedono due importanti occasioni, una per Kevin Volland, che non è lesto ad anticipare Navas su un retropassaggio difettoso di Diallo; e una per Kean che, analogamente all’attaccante dei biancorossi, non anticipa un incerto Mannone.

La squadra di Tuchel si dimostra più in palla rispetto alla compagine casalinga, eppure i primi veri tiri in porta sono firmati dalla squadra di Kovac.

Diop gestisce bene il possesso e si avventura in un’ottima giocata personale che, però, non trova fortuna nella conclusione; Volland, pochi minuti dopo, tenta in modo flebile di sorprendere Navas su calcio di punizione.

Il PSG prova a imbastire azioni ma non impensierisce più di troppo prima con Danilo e poi con El Fideo Di Maria che tira ampiamente a lato rispetto alla porta di Mannone.

L’equilibrio viene rotto al 26’ e non poteva esserci interprete migliore di Kylian Mbappè per sbloccare la gara. Il fuoriclasse francese brucia con uno scatto da centometrista il difensore biancorosso Disasi, raccoglie il pallone donatogli da Di Maria e batte l’incolpevole Mannone.

Giocata stupefacente dell’ex giocatore proprio del Monaco, che dimostra tutte le sue doti tecniche e fisiche.

I padroni di casa provano a rialzarsi con un’azione propiziata da Gelson Martins che si è spenta a causa di un tiro cross sbilenco, ma il presentimento è che, pian piano, debba cedere il passo alla qualità parigina.

Eppure la squadra di Kovac avrebbe, al 33’, la possibilità di rimettere in piedi il match con Geubbels che sfrutta un grossolano retropassaggio di Kurzawa divorandosi, di testa, il gol del pareggio.

La più classica delle leggi calcistiche, però, ha tempo di applicarsi. Due minuti dopo Rafinha sfrutta l’intesa con Di Maria per entrare in area di rigore, ma ad aspettarlo c’è Fofana che con troppa veemenza lo stende e regala il rigore ai parigini.

Il 7 francese si presenta sul dischetto e segna freddando Mannone che aveva intuito la direzione, secondo sigillo per l’ex Mbappè in poco più di 30 minuti.

Da quel momento in poi è dominio PSG. Kean segna il 3-0 sfruttando un altro errore difensivo, ma il VAR annulla per fuorigioco; l’italiano ci riprova pochi minuti più tardi ma centra una clamorosa traversa.

Poi arriva, ancora, Mbappè che, al 45’, segna con un delizioso cucchiaio. Pallone portato a  casa? No, perché il VAR interviene anche questa volta sancendo la fine del primo tempo e rendendo il passivo subito dal Monaco meno pesante in vista del secondo tempo.

I padroni di casa, dopo un’interessante avvio, sono stati incapaci di arginare le azioni del Paris e Kovac lo capisce fin dal primo minuto del secondo tempo che qualcosa nell’assetto tattico non sta funzionando.

Subito dentro Henrique e Fabregas al posto di Toure e Geubbels. La prima azione del secondo tempo è proprio degli uomini del principato con Volland che gira un pallone vagante, ma trova la deviazione di Kimpembe.

Al 52′ il Monaco sfrutta la ritrovata “verve” e trova il gol che accorcia le distanza proprio con il tedesco Kevin Volland. Bravissimo G.Martins a sfruttare la fascia destra e mettere un cross al contagiri per la punta che riesce ad insaccare da pochi passi. 2-1 e match, incredibilmente, riaperto.

La difesa parigina vive 10 minuti di totale sbando, mentre Martins sembra vivere tali minuti come vero e proprio momento di onnipotenza calcistica. L’esterno sfrutta un PSG in difficoltà e sfiora il pareggio, fermato solo dal salvataggio del difensore Diallo.

L’entrata di Fabregas ha svegliato i suoi e Tuchel pensa bene, appena scoccata l’ora di gioco, di inserire il suo gioiello più prezioso: fuori Di Maria e dentro Neymar.

Eppure ciò che accade a Montecarlo ha dell’incredibile. L’entrata in campo di Fabregas ha rivoluzionato il pensiero tattico della partita e lo stesso spagnolo anticipa l’ennesima dormita difensiva di Kurzawa per poi superare Navas. L’ultimo tocco, però, premia nuovamente Volland che sigla 2-2.

Tuchel non se ne capacita del dominio del Monaco e opta per un triplo cambio chiamando in panchina anche Mbappè (il migliore del primo tempo).

Al 75′ proprio Cesc Fabregas si divora il gol del vantaggio calciando alto da pochissimi passi. Il Monaco nel secondo tempo riesce a dare spettacolo, mentre il PSG diviene, clamorosamente, impaurito e impreciso, specie nell’orribile fase difensiva.

Gli errori difesivi dei parigini non finiscono e all’81’ Diallo stende Volland in area di rigore sfruttando un clamoroso errore dello stesso difensore del PSG che viene espulso. Risultato? Fabregas trasforma il rigore del clamoroso 3-2 e il Paris si ritrova con un uomo in meno.

Gli uomini di Tuchel provano nei minuti di recupero a imbastire una azione pericolosa ma il danno è fatto e Kovac e compagni festeggiano 3 pesantissimi punti.

Video Gol highlights di Monaco-PSG 3-2 11° giornata Ligue 1

https://oms.ourclips.net/embed/uhAKLkKMJINkE

Il tabellino di Monaco-PSG 3-2 11° giornata Ligue 1

Monaco (4-4-2): Mannone; Matsima, Disasi, Badiashile, B.Toure (46′ Henrique); Diop (92′ Jovetic), Tchouameni (90′ Florentino), Fofana, G.Martins; Volland, Geubbels (46′ Fabregas) All. Kovac  A disposizione: Majecki, Maripan, Matazo, Millot, Pavlovic

PSG (4-4-2): K.Navas; Dagba, Kimpembe, Diallo, Kurzawa (68′ Bakker); Sarabia, Danilo (69′ Ruiz), Rafinha (85′ Florenzi), Di Maria (60′ Neymar); Mbappè (69′ Paredes), Kean All. Tuchel  A disposizione: Rico, Marquinho, Fadiga, Dembele

Arbitro: Clement Turpin

Marcatori: 26’ Mbappè, 37’ Mbappè (P), 52′ Volland (M)

Ammoniti: 20’ Danilo (P), 36’ Fofana (M), 80′ Ruiz (P), 87′ Fabregas (M), 88′ Kimpembe (P)

Espulsi: 83′ Diallo (P)

Note: –

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus