Video Gol Highlights Manchester United – Manchester City 0-0: Sintesi 12-12-2020

Risultato, Video Gol Highlights e Sintesi 12° giornata Premier League: Nel derby di Manchester vince la noia e la paura. Lo 0-0 finale non fa contente nessuna delle due squadre in una partita in cui l’equilibrio tattico ne ha fatto da padrone indiscusso.

Derby numero 82 all’Old Trafford

Quello andato in scena al “Teatro dei sogni” dell’Old Trafford doveva essere più di un semplice derby. La stracittadina di Manchester aveva il compito di dover rilanciare le ambizioni di due formazioni fin troppo altalenanti in questo inizio di stagione. Da un lato la tradizione e la storia dei Red Devils dello United, intenti a riscattare la cocente delusione in Champions, dall’altro lato uno dei simboli del calcio moderno, ovvero gli azzurri del City.

La sfida tattica tra Pep Guardiola e Ole Gunnar Solsjaer, alla fine di 90 minuti molto intensi, ha premiato l’equilibrio donando un punto a testa. L’impressione è che sia lo United, sia il City abbiano giocato una partita al di sotto delle aspettative generali e le azioni sono state pressoché inesistenti.

Troppa la paura di perdere punti che avrebbero significato anche perdere contatto con il gruppo di testa; troppa la tensione causata dal Derby numero 82 ospitato dall’Old Trafford per vedere uno spettacolo degno della Premier League e del buon nome delle due squadre.

Alla fine dei conti i 24 in campo, dato possibile dalla clamorosa decisione dei due allenatori di fare solo una sostituzione, hanno svolto il compitino non riuscendo a stravolgere con qualche genialata tecnica una partita bloccatissima e, per molti versi, noiosissima.

Ci si attendeva uno spettacolo diverso, ma il periodo delle due squadre fa specchio con il timore e la mancanza di personalità vista in questo match che, inevitabilmente, ha dovuto concludersi con un mesto 0-0.

La sintesi di Manchester United 0 – 0 Manchester City 12° giornata Premier League

I padroni di casa del Manchester United si presentano al derby con un equilibratissimo 4-1-2-1-2 che punta a sorprendere i cugini nelle zone centrali del campo. Mister Solskjaer punta sulla duttilità di Luke Shaw, piuttosto che la velocità di Telles e sorprende tutti lasciando Martial in panchina e rinforzando il centrocampo con l’inserimento di McTominay.

Guardiola ha risposto, alla tattica proposta dal collega norvegese, con un 4-2-3-1 che come sorpresa ha l’inserimento dal primo minuto dell’ex Juve e Inter Joao Cancelo. Nonostante l’assenza di Aguero, la qualità degli undici titolari dei Citizens è evidente.

 I primi 10 minuti del Derby di Manchester offrono ritmi piuttosto blandi rispetto alle aspettative. Sia United che City cercando di sfruttare l’avvio di match per studiarsi senza prendere il rischio di scoprirsi troppo e favorire un possibile contropiede degli avversari.

La prima, potenziale, occasione avviene a ridosso dell’undicesimo minuto di gioco ed è a tinte rosse con il Manchester United che, su calcio d’angolo ottenuto dopo un bel triangolo tra Pogba e Bruno Fernandes, non sfrutta il velenoso cross messo in mezzo da Luke Shaw con McTominay che tenta, in spaccata, di anticipare tutti sul secondo palo, ma manca la sfera per un soffio. 

Per i Citizens è Sterling a provare a svegliare una partita dai ritmi soporiferi, scattando da sinistra e cercando lo slalom in mezzo alle maglie dello United. Il suo tentativo in rete, però, viene murato.

Dopo mezz’ora di gioco il risultato non solo è fisso sullo 0-0 ma entrambe le squadre appaiono intimorite e sotto ritmo rispetto a ciò che ci hanno abituato rendendo la partita molto tattica e bloccata. Complessivamente il palleggio dello United sembra leggermente più convincente ma Ederson, così come De Gea, è spettatore non pagante dei primi trenta minuti.

Ma è del City l’azione migliore del primo tempo: contropiede manovrato degli uomini di Guardiola che confezionano un’azione quasi rugbistica al limite dell’area di rigore dei cugini. Illuminante il passaggio di prima intenzione di De Bruyne che apre per Marhez il quale trova l’opposizione con i piedi di De Gea; ci riprova KDB sulla ribattuta ma il pallone termina alto.

Ambo le squadre cercano di costruire qualcosa per dare una scossa alla partita ma le idee, in questo primo tempo, sono poche e confuse. Le compagini sbattono sul muro delle difese e chiudono un primo tempo di bassissimo livello.

Il secondo tempo parte subito con un brivido per gli uomini di GuardiolaRashford entra in area di rigore e subisce il ruvido contatto di Walker, l’arbitro Kavanagh non ha dubbi nel concedere il rigore. Sembra il preludio di un’altra trasformazione dal dischetto per Bruno Fernandes ma il VAR blocca tutto per posizione irregolare di Rashford, salvando il City.

Nonostante l’inizio “thriller” dei secondi 45 minuti, l’ora di gioco passa a ritmi notevolmente lenti rispetto alle aspettative. Lo United è più in palla ma non riesce a sfondare la linea difensiva del City. Gli uomini di Guardiola sono macchinosi nel possesso e la prevedibilità dei citizens aiuta la difesa dei rossi.

L’unico motivo di imprevedibilità lo regalano i traversoni come quello che, a ridosso del minuto 70, favorisce l’inserimento di Gabriel Jesus che prova a sorprendere la difesa e scaricare il pallone su De Bruyne che trova l’opposizione della linea difensiva dello United. L’intensità della manovra degli azzurri è migliorata rispetto al primo tempo ma manca ancora la ciliegina sulla torta che possa portare gli uomini di Guardiola al gol.

Solskjaer, sentendo il pericolo, richiama in panca Greenwood, poco incisivo, inserendo Martial.

La trama non cambia e solo Bruno Fernandes, allo scadere, prova a regalare la gioia del derby vinto ai suoi, senza riuscirci.

Il fischio dell’arbitro chiude un derby mal giocato e mai emozionante, con il risultato di 0-0.

Video Gol highlights di Manchester United 0 – 0 Manchester City 12° giornata Premier League

https://oms.korafact.com/embed/VcX8BEzWKTw3S

Il tabellino di Manchester United 0 – 0 Manchester City 12° giornata Premier League

MANCHESTER UNITED (4-1-2-1-2): De Gea; Wan-Bissaka, Lindelöf, Maguire, Shaw; Fred; McTominay, Pogba; B.Ferandes; Rashford, Greenwood (74′ Martial) All. Solskjaer A disposizione: Bailly, Mata, Martial, Henderson, Telles, Matic, Van De Beek

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Ederson; Cancelo, Ruben Dias, Stones, Walker; Rodri, Fernandinho; Sterling, De Bruyne, Marhez (67′ F.Torres); G.Jesus All. Guardiola A disposizione: Gundogan, Steffen, Laporte, B.Silva, B.Mendy, Foden

Arbitro: Chris Kavanagh

Marcatori:

Ammoniti: 80′ Maguire (MU), 87′ Fernandinho (MC)

Espulsi: –

Note: –

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus