Video gol highlights Lecce-Pescara 3-1: sintesi 02-11-2020

Risultato Lecce-Pescara 3-1, 6° giornata Serie B: un grande Stepinski e un Coda che fa almeno il minimo sindacale regalano ai salentini il primo successo interno del campionato e il quarto posto in compagnia della Spal.

Malissimo, invece, i pescaresi, che riescono solo a ridurre lo scarto con Maistro e, pur giocando con generosità, si confermano lacunosi in tutti i reparti. Adesso Oddo balla la rumba e rischia davvero di saltare.

Cronaca Lecce-Pescara 3-1, 6° giornata Serie B

Il Lecce parte bene e ha un’occasione dopo appena sei minuti, ma Fiorillo è bravissimo e sventa il tiro di Coda da due passi su assist di Stepinski.

Al 13° la punta polacca fa centro: da un corner di Mancosu nasce una gran mischia in area che Stepinski risolve con una bella girata che fredda Fiorillo.

Gli abruzzesi reagiscono e provano a concludere spesso, ma ogni tentativo si infrange sugli avversari oppure termina a lato. I salentini, invece, si difendono ordinatamente e attaccano poco senza rendersi insidiosi.

Nel finale di tempo, però, i padroni di casa tornano pericolosamente in avanti e al 40° Coda, lanciato da Henderson, sbaglia clamorosamente davanti a Fiorillo; Tre minuti più tardi Stepinski offre un nuovo traversone sul quale si avventa Mancosu, la cui botta viene deviata provvidenzialmente da Balzano e finisce in corner.

Al 45° i giallorossi sfiorano nuovamente il raddoppio: la sberla da 25 metri di Adjapong viene respinta da un Fiorillo in gran vena e la ribattuta di Coda termina sulla traversa per poi spegnersi sul fondo. E’ l’ultima chance di una prima frazione quasi a senso unico.

Serie B

Il Pescara inizia la ripresa cercando di impensierire i padroni di casa. Il più attivo è Ceter Valencia, che in apertura prova a concludere in porta senza esito.

Il Lecce appare fin troppo rilassato e Bellanova scende spesso sulla sua fascia di competenza per proporre traversoni senza esito.

La squadra di Oddo è tutt’altra cosa rispetto al primo parziale e la sua pressione porta frutti al minuto 67° Coda perde palla a favore di Ceter Valencia, che serve Maistro, bravissimo a trovare l’angolo con un destro a giro da fuori area che lascia Gabriel di sasso.

Al 71° Gabriel è bravo su un tiro ravvicinato del volto nuovo Vokic e tre minuti dopo lo è nuovamente nello sventare un cross dello sloveno deviato pericolosamente da Meccariello.

Alla mezz’ora esatta il Lecce, in affanno da parecchi minuti, trova l’improvviso tris: Fernandes imita Coda e Stepinski ringrazia involandosi verso Fiorillo e trafiggendolo. Malgrado manchi un quarto d’ora abbondante più recupero, accade poco altro. Il match termina dopo tre minuti di extratime.

Stepinski (8) è certamente il migliore in generale grazie ai due gol realizzati e ai continui traversoni offerti, mentre nel Pescara si salvano in pochi, uno su tutti Maistro (6.5), che riaccende le speranze di Oddo e compagni con un gran gol. Male Coda (5), che segna, ma sbaglia troppo in avanti e regala agli avversari l’azione del gol, e Fernandes (4.5), abbastanza inutile e perfino dannoso come in occasione del 3-1.

Tabellino Lecce-Pescara 3-1, 6° giornata Serie B

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Adjapong, Lucioni, Meccariello, Calderoni (77′ Zuta); Paganini, Tachtsidis (87′ Maselli), Henderson; Mancosu (77′ Majer); Stepinski (91′ Dubickas), Coda (77′ Pettinari). Allenatore: Lanna (Corini squalificato)

Pescara (3-4-1-2): Fiorillo; Balzano (57′ Nzita), Guth, Jaroszynski; Bellanova (88′ Di Grazia), Omeonga (57′ Busellato), Fernandes (80′ Memushaj), Masciangelo; Maistro; Ceter Valencia, Belloni (57′ Vokic). Allenatore: Oddo

Marcatori: 13′ e 75′ Stepinski, 50′ Coda e 67′ Maistro

Arbitro: Amabile

Ammoniti: Tachtsidis, Fernandes, Busellato e Masciangelo

Video gol highlights Lecce-Pescara 3-1:

Guarda il Video dei Gol di Lecce Pescara 3-1

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana