Video gol-highlights Lazio-Spezia 4-0: Sintesi 02-10-2022

Video gol-highlights Lazio-Spezia 4-0: poker biancoceleste, con le reti di Zaccagni, Romagnoli e Milinkovic-Savic (doppietta).

Lazio-Spezia 4-0, netta vittoria della squadra biancoceleste.

Decidono le reti di Zaccagni e Romagnoli, nel primo tempo, e la doppietta di Milinkovic nella ripresa. Dominio totale della squadra di Sarri, che sciorina un ottimo calcio fatto di giocate veloci e verticalizzazioni.

Lo Spezia si vede solo a sprazzi, con qualche conclusione da fuori. L’ottima prova della mezzala Bastoni non può bastare alla squadra di Gotti, che incassa la quarta sconfitta in campionato.

La sintesi di Lazio-Spezia 4-0

In apertura, la Lazio si guadagna subito un calcio di rigore: Ampadu travolge Immobile, servito da Luis Alberto. Dal dischetto, il campano fallisce però il bersaglio, mandando alta la sua conclusione a incrociare.

Spinge ancora la Lazio, trascinata dal suo “faro” di centrocampo, Luis Alberto: pallone lungo a Milinkovic, che prova a superare, in spaccata, un Dragowski attento.

Spezia che si fa vivo con un contropiede di Nzola: sgroppata sulla fascia e cross in mezzo per Kiwior, che trova Lazzari a sbarrargli la strada.

Ci pensa Zaccagni a portare avanti i suoi: l’ex Verona si distende in corsa e serve lateralmente Felipe Anderson. Pallone di ritorno che Zaccagni insacca senza problemi alle spalle di Dragowski.

Il gol subito non scuote lo Spezia, che continua a concedere campo agli avversari: ci prova Milinkovic, da dentro l’area di rigore, con un tiro che finisce abbondantemente alto.

Da un’azione d’angolo arriva il raddoppio biancoceleste: Luis Alberto mette in mezzo per Immobile che schiaccia di testa. La difesa dello Spezia rinvia, ma Romagnoli è il primo ad intervenire, dal limite dell’area, e mette dentro con un sinistro al volo.

La squadra di Sarri fa molto male quando riesce a verticalizzare: Marusic serve Felipe Anderson che, tutto solo davanti a Dragowski, manca il tempo per calciare.

Biancocelesti vicini al tris con un colpo di testa di Milinkovic, da azione d’angolo: la palla del serbo si stampa sulla traversa a Dragowski battuto.

Lo Spezia prova a farsi vivo con un sinistro di Bastoni dal limite: palla di poco fuori.

Ci provano ancora i liguri, in chiusura di tempo, con un colpo di testa di Caldara che finisce alto.

Inizia più convinto lo Spezia, nel secondo tempo: Bastoni arriva due volte alla conclusione, ma in entrambe le occasioni non centra lo specchio della porta.

Risponde la Lazio con una verticalizzazione di Milinkovic per Zaccagni. Il tiro a giro finisce al lato.

Il tris biancoceleste lo firma proprio Milinkovic: palla lunga di Luis Alberto per Immobile, che salta Dragowski in uscita. Scarico a Zaccagni, che serve dietro il serbo liberissimo di concludere a rete.

Lo Spezia ci prova con Giasy, messo involontariamente da Gila a tu per tu con Provedel: il portiere biancoceleste blocca il pallone.

Pedro, entrato al posto di Immobile, prova una serpentina dalla destra. Il suo tiro finisce sull’esterno della rete.

Lo Spezia, nonostante il passivo pesante, ha il merito di provarci un paio di volte: prima è Holm, con un sinistro al volo che finisce alto, poi è Nzola, con una conclusione imprecisa che non centra la porta.

Ancora Lazio con una combinazione Pedro-Vecino al limite dell’area: l’uruguaiano calcia fuori.

Nel recupero, la Lazio cala anche il poker con Milinkovic: coast to coast del serbo che scambia con Hysaj al limite dell’area: tocco morbido a superare Dragowski.

Non succede più molto: la Lazio vince nettamente l’anticipo di pranzo, e vola al terzo posto in solitaria. Dodicesimo lo Spezia, che ha un margine di quattro punti rispetto alla zona retrocessione.

Highlights e Video gol di Lazio-Spezia 4-0:

Il tabellino di Lazio-Spezia 4-0:

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari (Hysaj 64′), Patric (Gila 45′), Romagnoli, Marusic; Milinkovic, Cataldi (Antonio 78′), Luis Alberto (Vecino 73′); Felipe Anderson, Immobile (Pedro 65′), Zaccagni. Allenatore: Sarri.

A disposizione: Maximiano, Adamonis, Vecino, Marcos Antonio, Pedro, Cancellieri, Kamenovic, Romero, Hysaj, Radu, Gila, Bertini, Basic.

SPEZIA (3-5-2): Dragowski; Caldara, Kiwior (Beck 81′), Nikolaou; Holm, Bourabia (Agudelo 65′), Ampadu (66′ Amian), Ellertsson (Ekdal 65′), Bastoni; Gyasi, Nzola. Allenatore: Gotti.
 
A disposizione: Zoet, Zovko, Ekdal, Verde, Beck, Salva Ferrer, Amian, Maldini, Sher, Agudelo, Nguiamba, Strelec, Balde.

Arbitro: Juan Luca Sacchi (Macerata)

Ammoniti:

Espulsi:

Marcatori: 11′ Zaccagni (L), 24′ Romagnoli (L), 60′, 90+1′ Milinkovic (L)