Video Gol Highlights Chelsea-Manchester United 0-0: Sintesi 28-02-2021

Risultato, Video Gol Highlights e Sintesi 28° giornata Premier League: Come all’andata, regna la noia tra Chelsea e Manchester United. Pochi tiri, poche emozioni e tanto agonismo, ma lo 0-0 serve poco a entrambe.

Chelsea-Manchester United 0-0

Chelsea-Manchester United doveva essere l’occasione perfetta, per ambedue le squadre, di attestare le proprie ambizioni nel corso di questo campionato. Eppure, la partita dello Stamford Bridge, è la copia di quella che, un girone fa, vide due squadre convincenti a sprazzi che non riuscirono a donare ai tifosi a casa lo spettacolo desiderato.

Il big match della 28ma giornata di Premier League diviene un “replay” dello 0-0 dell’andata e le considerazioni sull’atteggiamento espresso dalle due compagini in questo match è analogo a quelle già espresse un girone fa.

Regna la noia nei 90 minuti di campo che offrono una partita scorbutica e difficile da risolvere con due squadre che, seppur con interpretazioni diverse, sono sembrate peccare di inesperienza e di intuizioni per risolvere questo mach.

Il Chelsea di Tuchel si fa preferire per il palleggio, mentre lo United prova a spostare gli equilibri con l’irruenza. Nonostante ciò, i tanti giovani in campo, l’atteggiamento difensivista (ampiamente criticato dalla leggenda Roy Keane) dei rossi di Manchester e l’imprecisione del Chelsea, rendono vita ad uno spettacolo ampiamente al di sotto delle aspettative.

Lo 0-0 è il risultato più giusto, ma nessuna delle due può dirsi soddisfatta.

La sintesi di Chelsea – Manchester United 0-0: 28° giornata Premier League

De Gea: sua la parata più difficile del match

Lo Stamford Bridge ospita una delle classiche del calcio inglese tra Chelsea e Manchester United. Le due formazioni, rispettivamente quinta e seconda prima di questo match, schierano in campo due formazioni giovani e ricche di talento.

Tuchel decide di optare per un 3-4-3 rispolverando Ziyech dal primo minuto e non rinunciando al match winner della sfida di Champions League, contro l’Atletico Madrid, Olivier Giroud.

Solskjaer risponde con un 4-2-3-1 orfano di Edinson Cavani, che non è riuscito a recuperare, oltre che di Pogba. La qualità del centrocampo sarà impreziosita dal giovane gallese James e da Mason Greenwood. Solo panchina per Martial con Rashford titolare ed unica punta.

I primi 10 minuti di gioco scorrono senza particolari sussulti da ambo le parti, ma il Chelsea si fa preferire, rispetto ai Red Devils, per la qualità del possesso. Nonostante bisogni aspettare per poter mettere a referto il primo tiro in porta, il ritmo della partita è, fin da subito, altissimo con entrambe le compagini molto aggressive e vogliose di finalizzare.

È proprio a causa dell’irruenza del “Blue” Mason Mount che lo United ha a disposizione la prima occasione della gara su calcio di punizione con Rashford che centra la porta, ma trova Mendy in tranquilla opposizione se non fosse che, nella stessa occasione, il VAR ha ravvisato un rimpallo sospetto sul braccio di Hudson Odoi che, dopo la “on field rewiew” del direttore di gara, viene valutata involontaria e non sanzionabile con il rigore.

Anche il Chelsea si fa vedere dalle parti di De Gea con un tiro, centrale, di Ziyech. La conclusione dell’ex Ajax diviene, però, il preludio di un momento di gara molto compassato con le due squadre che hanno deciso di rallentare il ritmo di gioco per studiare l’avversario. Anche in questa fase, sono i Blues ad avere il predominio nel possesso, mentre lo United preferisce adottare uno stile più irruento, volto al trovare velocemente la punta o l’inserimento di un centrocampista.

Nonostante l’enorme intensità e i tanti scontri di gioco, la partita è meno entusiasmante del previsto. Dopo un primo quarto d’ora convincente, le due squadre hanno trovato enorme difficoltà nel creare veri pericoli e tra tiri murati dalla difesa e promettenti azioni stroncate sul nascere, l’arbitro Attwell fischia la fine del primo tempo.

Il rientro nel rettangolo da gioco comporta già la prima novità tra le fila del Chelsea: Tuchel, infatti, inserisce Reece James al posto di Hudson Odoi e la squadra percepisce di dover aumentare l’intensità. Proprio ad inizio secondo tempo Chilwell viaggia sulla fascia sinistra per poi servire Ziyech, solo in area di rigore. Il trequartista dei Blues centra la porta ma De Gea è straordinario nell’allungare, in contro tempo, la mano destra e negare il gol al Chelsea.

Lo United fatica a rispondere in maniera concreta e si limita ad amministrare il pareggio sperando nell’apertura di varchi interessanti, come accade a ridosso del 60′ quando i Red Devils si rendono pericolosi prima con Greenwood da fuori area, con il pallone che termina a lato, poi con McTominay che sfrutta un’azione avvolgente dei suoi per provare la conclusione all’interno dell’area che trova la buona opposizione di Mendy.

Il secondo tempo è piacevole e i padroni di casa capiscono il miglioramento degli avversari e corrono ai ripari inserendo Pulisic per uno stanco Giroud. L’idea di Tuchel è non dare punti di riferimento in fase offensiva e ritrovare un po di imprevedibilità nel proprio gioco. Nonostante ciò, la squadra di Solskjaer è pericolosissima quando riesce a contrattaccare e al 67′ è Fred a provare il destro a giro che termina vicinissimo all’incrocio dei pali, spaventando i Blues.

L’equilibrio tattico del match impone, ad entrambe le squadre, di abbassare nuovamente la velocità del gioco con il Manchester che sembra più pragmatico nell’abbassarsi e aspettare un possibile errore degli avversari. Nonostante l’entrata in campo di Werner e Martial, l’inerzia del match non cambia e le due squadre iniziano ad essere sempre più timorose nell’attaccare.

La partita assume, nuovamente, i connotati di uno scontro fisico tra due muri e il risultato finale non può che essere 0-0.

Video Gol highlights di Chelsea – Manchester United 0-0: 28° giornata Premier League

https://oms.korafact.com/embed/ouo77iERorqvl

Il tabellino di Chelsea – Manchester United 0-0: 28° giornata Premier League

CHELSEA (3-4-3): Mendy; Azpilicueta, Christiansen, Rudiger; Hudson Odoi (46′ James), Kantè, Kovacic, Chilwell; Mount, Giroud (64′ Pulisic), Ziyech (78′ Werner) All. Tuchel A disposizione: Kepa, Jorginho, Emerson, Havertz, Zouma, M.Alonso.

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Wan Bissaka, Lindelof, Maguire, Shaw; McTominay, Fred; Greenwood (78′ Martial), B.Fernandes, James; Rashford All. Solskjaer A disposizione: Henderson, Tuanzebe, A.Diallo, Matic, Williams, A.Telles, Van De Beek, Bailly.

Arbitro: Stuart Attwell

Marcatori:

Ammoniti: 50′ Fred (MU), 61′ Chilwell (C), 79′ Maguire (MU)

Espulsi:  –

Note: –

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al DepositoBonus Scommesse fino a 215€

SNAI

Bonus 15€ Gratis alla RegistrazioneBonus 100% fino a 300€ sul primo deposito

Starcasino Scommesse

Fino al 300% Bonus Multipla ScommesseBonus Fino a 1000€