Ufficiale: Areola rinnova con il PSG

Il portiere francese prolunga il suo contratto fino al 2023.

Sembrava potesse andar via da Parigi a fine anno ed invece Alphonse Areola ha spazzato via tutte le voci di mercato rinnovando il suo contratto con il Paris Saint-Germain, in scadenza a giugno 2019. Il francese ha prolungato di altri quattro anni la sua permanenza a Parigi, beffando Inter Napoli che lo stavano seguendo con interesse. Se i partenopei erano un po’ più defilati, i nerazzurri vedevano in Areola il perfetto post-Handanovic, ma dopo questo rinnovo dovranno varare altre piste per trovare il degno sostituto dello sloveno.

Se l’anno scorso era titolare fisso, quest’anno Areola si sta alternando tra i pali con Gigi Buffon, ma il francese non si fatto intimorire dalla presenza di una leggenda come l’ex Juve, continuando a dimostrarsi all’altezza del PSG. Era stato proprio l’arrivo di Buffon a mettere in dubbio il futuro di Areola a Parigi ed invece Tuchel è stato bravo nel saperlo gestire e fargli sentire tutta la sua fiducia. Ai microfoni del sito ufficiale del club parigini, Areola ha dichiarato: È molto importante per me continuare a vestire la maglia del PSG, il club del mio cuore e dove sono cresciuto. Adesso ho la possibilità di continuare a giocare in questa squadra, al fianco di compagni eccezionali. Con il continuo supporto dei nostri tifosi, possiamo scrivere ancora tante meravigliose pagine di storia”.

Areola ha iniziato a giocare a calcio all’età dei sei anni, giocando nel Petits Anges. Arrivato a Parigi appena adolescente nel 2009, al portiere francese di origine filippina sono bastati due stagioni per essere promosso in prima squadra, debuttando il 18 Maggio 2013 contro il Brest subentrando a Sirigu, mentre è titolare una settimana dopo col Lorient. Dopo appena un anno, sono iniziati una serie di prestiti al Lens, al Bastia ed al Villarreal ed è in Spagna che il giovane portiere è esploso, mostrando le sue grandi doti tra i pali.

Dal 2016, il PSG decide di tenerlo in rosa come secondo portiere, ma dall’anno successivo diventa il portiere titolare ai danni di Kevin Trapp, disputando ben 34 partite. Quest’anno ha già giocato dieci partite tra campionato e Champions League ed è pronto a continuare a scendere in campo con la maglia parigina per poter “scrivere ancora tante meravigliose pagine di storia”

 

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei