Tennis, Wimbledon 2019 Maschile: Pella elimina Anderson, soffre Djokovic, fuori Fabbiano

Anche il tabellone maschile di Wimbledon si avvicina al Manic Monday, giornata con il programma più ricco del torneo, ed intanto è la parte alta del tabellone, quella del campione uscente Novak Djokovic ad aver dato i suoi esiti.

Esce di scena il finalista della passata edizione e numero quattro del main draw Kevin Anderson sconfitto in tre set, sul Campo Centrale, dall’argentino Guido Pella.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Il tennista sudafricano, che ha saltato per infortunio l’intera stagione sulla terra rossa, era rientrato da poche settimane ma, in evidente ritardo di condizione, nulla ha potuto contro un avversario continuo e regolare che già un anno fa, nello slam su erba, aveva sorpreso Marin Cilic.

Adesso, in ottavi, Pella se la vedrà contro il finalista dell’edizione 2016, il canadese Milos Raonic che è stato il primo a centrare l’accesso in ottavi di finale grazie alla vittoria in tre set contro lo statunitense Reilly Opelka, presente nel match solo nel primo set.

Avanza cedendo il primo parziale del suo torneo il numero uno del mondo e campione uscente Novak Djokovic, che, sul Campo Numero Uno, ha dovuto sudare e non poco, soprattutto nei primi due set, per avere la meglio sul giovane polacco Hubert Hurkacz apparso particolarmente a suo agio sull’erba di Wimbledon.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Ora per Nole ci sarà la sfida contro un altro giovane, il francese Ugo Humbert che ha sorpreso il classe 2000 canadese Felix Auger-Aliassime sconfiggendolo in tre rapidi set.

Nulla da fare, invece, per Thomas Fabbiano che, dopo gli incredibili successi contro Stefanos Tsitsipas all’esordio, ed Ivo Karlovic poi, si è dovuto arrendere ad un redivivo Fernando Verdasco vincente in tre set.

Adesso per lo spagnolo, per un posto in quarti di finale, ci sarà ad attenderlo il belga David Goffin che, al termine di cinque set emozionanti e divertenti, ha superato il russo Daniil Medvedev.

Infine, successo netto e perentorio per lo spagnolo Roberto Bautista Agut che, in tre set piuttosto agevoli, ha sconfitto il numero 9 del mondo, il russo Karen Khachanov e lunedì, in ottavi di finale, se la vedrà contro Benoit Paire, per il secondo slam consecutivo alla seconda settimana, raggiunta con il successo in quattro set, in rimonta, contro il ceco Jiri Vesely. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€