Tennis Roland Garros 2017 Femminile: le semifinali sono Ostapenko-Bacsinszky e Halep-Pliskova

Con qualche ritardo legato alla pioggia, il tabellone femminile si è allineato alle semifinali e non sono mancate sorprese e ribaltoni inaspettati.

Nella parte alta del main draw, sorprende la diciannovenne lettone Jelena Ostapenko che centra la sua prima semifinale in un torneo dello slam, la prima anche per una giocatrice del suo paese.

La giovane classe ’97, ha recuperato un set di svantaggio alla ben più esperta Caroline Wozniacki che però nei tre precedenti era sempre uscita sconfitta.

E così è stato anche sul campo Suzanne Lenglen, con Ostapenko che inizia contratta per l’emozione e per il forte vento e scivola sotto 0-5, a causa di tantissimi errori.

Tuttavia la lettone prova subito una rimonta, riuscendo a recuperare i due break di svantaggio fino a riportarsi sotto sul 4-5, ma qui gioca un game sciagurato e consegna il set alla danese.

È evidente però che Ostapenko è salita di livello, trovando più calma e più efficacia con i suoi colpi da fondocampo potenti e piatti che passano a filo della rete, senza dare tempo e modo alla danese di organizzare una difesa adatta.

Senza sentire la paura del grande palcoscenico e del grande risultato, la lettone travolge letteralmente la sua avversaria nei successivi due set, conquistandosi la prima semifinale slam della sua giovane ma promettente carriera.

Delude le tante aspettative la beniamina di casa Kristina Mladenovic che, dopo aver sorpreso la campionessa uscente Garbine Muguruza, ha ceduto alla regolarità e alla varietà del gioco della svizzera Timea Bacsinszky, già semifinalista a Parigi nel 2015.

La testa di serie numero 30 inizia meglio il match approfittando di tanti errori della francese che però con forza di volontà riesce progressivamente a trovare il suo ritmo.

Dopo un game fiume durato più di 10 minuti, la svizzera riesce a strappare il servizio alla transalpina conquistando quello che è il break decisivo del primo set.

Nel secondo parziale Mladenovic si porta avanti 3-1, ma dopo aver sprecato una chance del 4-1, si innervosisce, si contrae diventando sempre più fallosa e rigida.

Bacsinszky ringrazia e inanella 4 giochi consecutivi, senza fallire l’occasione al servizio al momento di chiudere l’incontro.

Nella parte bassa invece vengono rispettati i pronostici con Simona Halep e Karolina Pliskova, terza e seconda testa di serie, che superano rispettivamente l’ucraina Svitolina, recentemente vincitrice a Roma, e la francese Garcia.

La romena compie una vera e propria impresa nella rivincita della finale del Foro Italico e recupera uno svantaggio di un set e 1-5 nel secondo prima di imporsi con un sonoro 6-0 nel parziale decisivo, dopo aver annullato anche un match point nel tie break.

Meno patemi per la ceca numero tre del mondo, che sul Philippe Chatrier, soffre solo nel primo set chiuso dopo un’ora e quindici minuti, al tie break.

Nel secondo Pliskova gestisce il vantaggio e travolge grazie ai suoi colpi devastanti le ultime resistenze dell’avversaria.

Per la ceca si tratta della seconda semifinale in uno slam, la prima a Parigi, e di una grande occasione per diventare numero uno del mondo visto che le basterà vincere la prossima partita proprio contro Simona Halep, che a sua volta potrà conquistare la prima posizione mondiale grazie ad un successo finale nel torneo.

RISULTATI QUARTI DI FINALE ROLAND GARROS 2017 FEMMINILE:

J.Ostapenko b. [11] C.Wozniacki 4-6 6-2 6-2
[30] T.Bacsinszky b. [13] K.Mladenovic 6-4 6-4
[3] S.Halep b. [5] E.Svitolina 3-6 7-6(6) 6-0
[2] K.Pliskova b. [28] C.Garcia 7-6(3) 6-4