Tennis, ATP Roma 2020: Sinner show, sorprende anche Travaglia, esordio agile per Djokovic e Nadal

Se Lorenzo Musetti ha rubato la prima pagina martedì con il successo serale su Stan Wawrinka, quella del mercoledì è tutta di Jannik Sinner e l’Italia brama di guardare con euforia al futuro prossimo del tennis mondiale.

Il giovane azzurro, classe 2001, ha realizzato l’impresa della giornata piegando in tre set il greco Stefanos Tsitsipas (6-1 6-7 6-2), numero tre del tabellone romano e numero sei delle classifiche mondiali, dopo due ore e tredici minuti di gioco in cui, a tratti, ha saputo essere dominante.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Internazionali BNL d’Italia)

Nella sfida tra gli ultimi due campioni delle NextGen ATP Finals di Milano, in un lampo Sinner si è portato avanti 6-1 3-0 salvo poi subire la normale, ed attesa, rimonta del favorito che, pur senza mai convincere del tutto, in qualche modo, ha condotto il secondo parziale al tie break.

Sfumati alcuni match point nel corso del tie break sembrava inevitabile, vista la grande occasione sfumata, veder capitolare il più giovane e invece, con la forza fisica e la solidità mentale di un predestinato, Sinner ha resettato tornando a spingere e a comandare come un’ora prima, dominando così il terzo e decisivo set.

Con questo successo l’azzurro si è preso la rivincita della sconfitta patita da Tsitsipas proprio a Roma, lo scorso anno, quando portò a casa solo cinque giochi, dimostrando così eccellenti progressi nel corso degli ultimi dodici mesi e regalandosi un ottavo di lusso, ma a questo punto non impossibile, contro l’ex numero tre del mondo Grigor Dimitrov che ha lasciato un game a Yoshihito Nishioka (6-1 6-0).

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Esordio agevole per Novak Djokovic e Rafael Nadal, primi due favoriti del seeding, il serbo, alla prima partita dopo la squalifica agli Us Open, lo spagnolo, alla prima dopo la sospensione del circuito, hanno rispettivamente superato, in due set, Salvatore Caruso (6-3 6-2) e Pablo Carreno Busta (6-1 6-1), centrando così gli ottavi di finale.

Per quanto riguarda gli altri azzurri in campo, esordio tribolato solo per un set, ma mai in discussione per Matteo Berrettini, quarta testa di serie al Foro Italico, vincente contro il qualificato argentino Federico Coria (7-5 6-1) apparso costantemente di più livelli inferiore al nostro.

Prosegue con il botto l’esperienza romana in questo 2020 per Stefano Travaglia che, dopo aver ottenuto un dolcissimo primo successo al Foro Italico contro Taylor Fritz, ha fatto ancora meglio approfittando di un falloso Borna Coric (7-6 7-5), eliminandolo in due set ed imbastendo un ottavo tutto azzurro contro Berrettini.

Nulla da fare, invece, per Marco Cecchinato che, dopo aver vinto tre turni di qualificazione e il match d’esordio contro Edmund, ha ceduto in due set all’ottimo serbo Filip Krajinovic (6-4 6-1), in forma e in costante crescita dopo la ripresa del tennis ad agosto.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Internazionali BNL d’Italia)

Infine, proprio come al femminile con l’eliminazione di Belinda Bencic, esce di scena all’esordio la testa di serie numero sei, il belga David Goffin che, in 70 minuti di gioco, conquistando appena quattro giochi, ha lasciato via libera al croato Marin Cilic (6-2 6-2) ex numero tre del mondo.

QUI, per il tabellone completo degli Internazionali d’Italia 2020.

QUI, per l’ordine di gioco di oggi (esordio di Fognini e secondo turno di Musetti sul Campo Centrale oltre a Sonego).

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini