Tennis, ATP Montreal: esordio vincente di Zverev, subito fuori Kyrgios, out anche Cecchinato

La seconda giornata dell’ATP Master 1000 di Montreal ha visto l’esordio dell’ultimo campione su questi campi, il tedesco Alexander Zverev che, due anni fa, conquistò il titolo in finale contro Roger Federer.

Quest’anno, se lo svizzero è assente, lo stesso non si piò dire del giovane tedesco che proverà, da questa stagione nordamericana a raddrizzare un 2019 davvero opaco per rendimento e risultati, soprattutto nei tornei più importanti.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Intanto la corsa di Zverev a Montreal si apre con un successo, in sessione serale, in due set, contro il britannico Cameron Norrie che ha tenuto testa soprattutto nel primo set, chiuso dal tedesco solo al tie break.

In ottavi Zverev sfiderà Nikoloz Basilashvili, testa di serie numero 13, campione recentemente ad Amburgo, dove in semifinale sconfisse proprio il tedesco e ieri a segno, contro un altro teutonico, Jan Lennard Struff, in tre set.

Avanzano al secondo turno, invece, tre teste di serie come Borna Coric, numero undici, John Isner, numero 12 e Marin Cilic, numero 14, a segno rispettivamente contro Peter Gojowczyk e Jordan Thompson, sconfitti al tie break del terzo, e Bradley Klahn, out invece in due set.

Subito out, invece, il fresco campione di Washington, Nick Kyrgios che nel primo turno del torneo canadese ha ceduto in due set, in poco più di un’ora di gioco, contro il britannico Kyle Edmund, prossimo avversario di Daniil Medvedev, evitando così il remake della finale della scorsa settimana nel torneo della capitale.

Nulla da fare anche per Marco Cecchinato che, non senza lottare, in tre set, dopo due ore e trentacinque minuti di gioco e con alcune chance un po’ sprecate, ha ceduto alla distanza contro l’argentino Diego Schwartzman, campione pochi giorni fa a Los Cabos e decisamente più in fiducia.

Infine, avanza il giovanissimo classe 2000 Felix Auger Aliassime che, nel derby tutto canadese, ha piegato al tie break del terzo set il connazionale Vasek Pospisil, semifinalista qui in passato e, curiosamente, suo compagno di doppio nel primo turno che li ha visti sconfitti lunedì.