Tennis, ATP: Cecchinato in semifinale a Buenos Aires, Lorenzi fuori a New York, Thiem passa in rimonta

Nuova settimana del circuito ATP con ben tre eventi dislocati tra Europa, Nord America e Sud America. 

ATP BUENOS AIRES

Vola in semifinale Marco Cecchinato, terza testa di serie del torneo che, sulla terra rossa di Buenos Aires sembra aver ritrovato solidità e convinzione dopo un periodo un po’ d’ombra.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Argentina Open)

Il tennista siciliano ha centrato l’accesso in semifinale grazie alla vittoria, in due set, sullo spagnolo Roberto Carballes Baena dopo quasi due ore di lotta.

Questa sera, in semifinale, l’azzurro se la vedrà contro l’argentino Guido Pella che, al termine di una match incredibile, dopo aver salvato quattro match point nel tie break del secondo, ha avuto la meglio sul giovane spagnolo Jaume Munar.

Nella parte alta del tabellone, invece, successi per i due favoriti della sezione, il numero uno del tabellone Dominic Thiem ed il numero quattro Diego Schwartzman.

Il primo ha rimontato un set di svantaggio all’uruguaiano Pablo Cuevas prima di imporsi al terzo mentre il secondo ha liquidato in due set lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas.

ATP NEW YORK

Nulla da fare, purtroppo, per Paolo Lorenzi che si è arreso nei quarti di finale del torneo ATP 250 di New York giunto alla sua seconda edizione.

Il tennista di Siena è stato sconfitto in tre set, dopo due ore e quaranta minuti di lotta, sotto ben 24 ace, dal qualificato canadese Brayden Schnur, numero 154 delle classifiche mondiali.

Il ventitreenne canadese se la vedrà, in semifinale, contro lo statunitense Sam Querrey che ha sconfitto, in tre set, Jason Jung.

Nella parte alta del tabellone, invece, avanza la prima testa di serie, lo statunitense John Isner che ha sconfitto agevolmente, in due set, l’australiano Jordan Thompson.

Per un posto in finale Isner affronterà il connazionale Reilly Opelka, vincente in due set sullo spagnolo Guillermo Garcia Lopez, in quella che sarà la rivincita del primo turno di Melbourne di poche settimana fa vinto in quattro tie break dal più giovane. 

ATP ROTTERDAM

Semifinali molto interessanti nel torneo di maggiore livello della settimana, l’ATP 500 di Rotterdam, tra conferme, giocatori ritrovati, tutti di alto profilo.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

L’ultimo a strappare il pass per le semifinali è stato, nella sessione serale di ieri, il numero uno del seeding Kei Nishikori che ha avuto la meglio, in due set, sull’ungherese Marton Fucsovics, finalista una settimana fa a Sofia.

In semifinale il giapponese, già certo di superare Federer in classifica, dalla prossima settimana, in sesta posizione, affronterà un ritrovato Stan Wawrinka che, dopo aver sconfitto Benoit Paire e, soprattutto, Milos Raonic, ha superato in due set anche il canadese NextGen Denis Shapovalov.

Nella parte bassa del tabellone, invece, continua il momento d’oro di Daniil Medvedev, vincitore nel torneo di Sofia pochi giorni fa, che ha ottenuto la semifinale a Rotterdam grazie al successo, in due set, contro il francese Jo-Wilfried Tsonga.

Oggi, Medvedev se la vedrà, nella riedizione della semifinale del torneo bulgaro della scorsa settimana, contro un altro francese, Gael Monfils, che ha spazzato via, in due set, il bosniaco Damir Dzumhur

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini