Tennis, ATP: Cecchinato e Berrettini in semifinale, brutta sconfitta per Zverev

Il circuito maschile, con i due eventi ATP 250 di Monaco di Baviera ed Estoril, si appresta a vivere le fasi salienti ed emozionanti di una nuova settimana su terra rossa dove, come ormai da abitudine, non mancano i colori azzurri.

ATP MONACO DI BAVIERA
Ben due azzurri hanno centrato l’accesso per le semifinali del torneo tedesco ed andranno oggi alla ricerca di una bellissima impresa: una finale tutta azzurra.

(Fonte: Profilo Twitter Radio Sport Chile)

Il primo a strappare il pass per la semifinale è stato, al termine di una partita mozzafiato, Marco Cecchinato, testa di serie numero tre, che ha rimontato uno svantaggio di 1-6 3-5 e salvato un match point, prima di avere la meglio, in volata al terzo, sull’ungherese Marton Fucsovics.

Oggi, per un posto in finale, Cecchinato se la vedrà, da favorito, ma senza sottovalutare il suo avversario, contro il cileno Christian Garin trionfatore, poche settimane fa, a Houston.

Il cileno, dopo aver sprecato tre match point ed essersi visto trascinare al terzo, si è ricomposto, ha salvato a sua volta match point nel terzo, ed ha sconfitto in tre set il numero tre del mondo e campione in carica Alexander Zverev.

Nella parte bassa, invece, vola in semifinale, dopo più di due ore e mezza di battaglia, Matteo Berrettini, sulle ali dell’entusiasmo dopo il titolo di Budapest, che ha sconfitto in tre set il tedesco Philipp Kohlschreiber.

Il tennista azzurro affronterà per un posto in una nuova finale lo spagnolo Roberto Bautista Agut che ha dominato al terzo set, dopo due parziali iniziali decisamente equilibrati, l’argentino Guido Pella.

ATP ESTORIL
Continua la corsa nel torneo portoghese del primo favorito del seeding, il greco Stefanos Tsitsipas che, malgrado qualche difficoltà qua e la, ha superato l’ostacolo quarti di finale rappresentato dal qualificato beniamino di casa Joao Domingues.

Il giovane greco, adesso, troverà a contendersi l’accesso in finale, il numero quattro del tabellone David Goffin che ha battuto in rimonta al terzo il turco Malek Jaziri.

Nella parte bassa del tabellone, invece, prosegue la sensazionale settimana del giovanissimo spagnolo Alejandro Davidovich Fokina, classe 1999, campione juniores a Wimbledon nel 2017, che, dopo aver passato le qualificazioni, ha ottenuto per la prima volta una semifinale nel circuito maggiore grazie al successo in tre set su Gael Monfils.

Adesso, per provare ad agganciare un’incredibile finale, se la vedrà contro l’uruguaiano Pablo Cuevas, ripescato dopo aver perso nelle qualificazioni, e vincente, nei quarti, contro lo statunitense Frances Tiafoe, finalista della passata edizione.