Home » “Si è giocato tutto quello che ha”: la bomba questa volta arriva da WhatsApp | Calcioscommesse e lacrime

“Si è giocato tutto quello che ha”: la bomba questa volta arriva da WhatsApp | Calcioscommesse e lacrime

Fabrizio Corona
Fabrizio Corona e i suoi “siluri” contro i giocatori-scommettitori – StadioSport.it

Non c’è solo Corona e Dillingersnews per i veri o presunti giocatori-scommettitori. La fuga di notizie incontrollate questa volta arriva da WhatsApp.

Corona e Dillingersnews stanno dando colpi terribili al sistema calcio. In effetti subito dopo i siluri sparati dall’ex re dei paparazzi sulla testata giornalistica il cui direttore responsabile è Luca Arnau, ne stanno succedendo di ogni.

Alcuni siluri hanno colpito e affondato Nicolò Fagioli della Juventus, Sandro Tonali del Newcastle e Nicolò Zaniolo. Tutto vero, le indiscrezioni sono andate a segno. Tutti e tre sono indagati dalla Procura e rischiano squalifiche più o meno pesanti.

Un siluro sparato non è andato a segno. O meglio, il bersaglio Nicola Zalewski è stato puntato, ma per gli inquirenti il presunto coinvolgimento diretto dell’esterno della Roma non è tale da essere indagato.

Secondo Il Messaggero, che cita fonti vicino a Zalewksi, l’esterno giallorosso avrebbe parlato con i suoi familiari, garantendo di non aver mai scommesso in tutta la sua vita. E qui entrano in scena le fughe di notizie incontrollate.

Giocatori-scommettitori, il super problema per le indagini

Questa fuga di notizie lascia un po’ perplessi nel momento in cui si creano in primis delle discrepanze tra i presunti giocatori-scommettitori e la Procura. Non solo. Nella situazione difficile che sta vivendo chi è indagato c’è questo ulteriore stillicidio. Generalmente si cerca di raccogliere delle notizie e poi quando le scopro le vado a dare, senza fare conti alla rovescia.

Una vicenda molto seria, assolutamente. Che potrebbe mettere in discussione un sistema calcio che tra diritti tv ancora tutti da capire, la lunga mano della pandemia da Coronavirus, il problema plus valenze e ingaggi di cui la Juve ha pagato i suoi errori a caro prezzo, non se la sta passando per niente bene. Ma questa fuga di notizie incontrollata rappresenta un super problema per le indagini.

Nicola Zalewski
Nicola Zalewski, esterno della Roma accusato da Corona ma non ancora indagato – StadioSport.it

Non c’è solo Corona e Dillingersnews

Una vicenda molto seria, nella quale bisogna ancora capire se si tratta veramente di un problema di ludopatia vero e proprio, oppure sono semplici bravate di giovani che non si rendono conto di ciò che fanno (vedi le giustificazioni di Zaniolo,non sapevo che fosse una piattaforma illegale”). Una vicenda però che sta sfuggendo di mano.

Sì perché su WhatsApp girano almeno un paio di audio di presunti giocatori di Serie A, di cui uno “Si è giocato tutto quello che ha”, con tanto di cena tra ultras e giocatore, che si facesse portavoce di dire all’interessato di “farla finita”. E ancora liste di giocatori-scommettitori che a breve saranno indagati. Di tutto di più. Il problema è molto serio, ma neanche si può colpire così, tanto per, questo o quel giocatore.